The news is by your side.

Vieste/ Alle Guardie Forestali la licenza di uccidere (gli animali vaganti)

11

Se una mucca o un cavallo intralciano il traffico possono essere abbattuti.

 

Se siete diretti in vacanza a Vieste e sulla vostra strada incontrate una mucca o un cavallo che vaga e la cui presenza la giudicate perico­losa chiamate un forestale o un’agente della polizia pro­vinciale: provvederanno ad abbatterla. Una «licenza di uc­cidere» concessa dalla prefet­tura di Foggia che ha emanato una ordinanza sulle «linee, guida per l’abbattimento di animali vaganti». Un disposi­tivo – che ha sollevato le Pro­teste degli animalisti – e che chiede alle forze dell’ordine di «provvedere all’abbattimento degli animali vaganti, limita­tamente al territorio del co­mune di Vieste, nel caso in cui gli stessi dovessero creare una situazione, di pericolo concre­to per l’incolumità delle po­polazioni e per la sicurezza della circolazione stradale». Possono essere abbattuti, secondo quanto prescrive il dispositivo prefettizio, ani­mali da pascolo: ovini, bovini e cavalli. E’ stato proprio il Co­mune di Vieste a chiedere una soluzione al problema degli " animali che abbandonano i loro pascoli sconfinano in ter­ritori altrui o che vagano sulle strade causando, come già accaduto, incidenti spesso mor­tali. Un problema quello degli animali vaganti, soprattutto bovini, molto sentito nel cen­tro garganico: In più occasioni ci sono state denunce di ti­tolari di campeggi e residence alle prese con mucche e capre trovate a pascolare tra tende e bungalow con evidente sor­presa e fastidio dei turisti. Una emergenza discussa anche in due riunioni in pre­fettura a Foggia il 19 e 26 giu­gno scorso, alla presenza del rappresentante. del governo Luisa Latella, del primo citta­dino Ersilia Nobile ma anche di una rappresentanza degli allevatori. Ai due incontri ne è seguitò un terzo, l’11 luglio scorso, in cui sono state di­scusse, definite e approvate le modalità di abbattimento de­gli animali «vaganti e perico­losi». Dunque qualora venga segnalata. la presenza di un animale che costituisce peri­colo per la pubblica e privata incolumità o per la sicurezza della circolazione stradale o ferroviaria il Corpo Forestale dello Stato e la Polizia provin­ciale si impegnano ad interve­nire tempestivamente e «valutata l’impossibilità di adot­tare ulteriori atti dissuasivi per l’allontanamento del peri­colo, provvedono all’abbatti­mento dell’animale con ido­neo armamento»: ossia con un fucile o con un carabina.


IL DECRETO

Il provvedimento del Prefetto di Foggia chiede di provvedere all’abbattimento degli animali vaganti, limitatamente al territorio del Comune di Vieste, nel caso in cui gli stessi dovessero creare una situazione di pericolo concreto per l’incolumità delle popolazioni e per la sicurezza della circolazione stradale.

CHI PUO’ FARLO

Chi può abbattere gli animali Corpo Forestale dello Stato e Polizia provinciale gli enti preposti all’abbattimento degli animali vaganti e pericolosi, uccidendoli con fucile e carbina.

L’ENTRATA IN VIGORE

L’ordinanza prefettizia è stata emessa il 17 luglio ed è già in vigore dallo scorso fine settimana.

Luca Pernice
corriere del mezzogiorno


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright