The news is by your side.

Vieste/ Inaugurata la personale di Silvestro Regina

21

Gli spazi del locale viestano saranno questa volta “occupati” dalle opere dell’artista sanseverese, Silvestro Regina, figura nota nel panorama artistico nazionale, grazie alla sua poliedrica attività anche di ambientalista e “tutor” della natura e del rispetto del territorio.  Proprio la natura rappresenta uno dei motivi conduttori della personale di Regina. Silvestro Regina scultore, orafo, acquarellista, pittore, disegnatore, progettista affermato e riconosciuto da premi e menzioni, ha realizzato eventi di grande risonanza locale, nazionale e internazionale. Per l’appuntamento di Vieste ha deciso di mettere in mostra parte della sua produzione artistica, recuperando un percorso professionale che riguarda grafiche e acquerelli, microsculture e gioielli d’arte, ovvero oggetti capaci di dare “la gioia”, trasmettere emozioni, comunicare “il bello”. Ricorda a riguardo l’artista: «Seppur splendente, un gioiello che per vedersi forgiare offende la Terra e gli esseri viventi che vi abitano, non potrà mai essere considerato tale: gioiello, ovvero, portatore di
gioia!”. Sarebbe pura ipocrisia pensare che può esserci “gioia” senza che essa venga condivisa. Questo, un pensiero potente, che mette in discussione il ruolo stesso dell’arte nella società moderna. Il bello, dunque, che seduce e comunica pace interiore ed esteriore, quale forza propulsiva di cambiamento e rivoluzione umana». Dunque arte, ma arte solidale, intesa come cultura del rispetto dell’essere umano che richiama la tutela della natura. Non può esserci progresso senza l’arte che è rappresentazione della natura che circonda l’uomo. Quindi l’arte è la voce di chi non può parlare ma che mostra tutta la sua bellezza nel creato. Ovvero, come sottolinea ancora Silvestro Regina, «la ricchezza incredibile del nostro patrimonio naturale e il paradosso dell’insensata distruzione da parte dell’uomo, con la crescente necessità di tutelare la flora e la fauna, in una direzione etica di salvaguardia del “bene comune”, in cui l’arte è in prima linea». La personale di Silvestro Regina sarà visitabile fino al prossimo 31 agosto.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright