The news is by your side.

Ischitella/ La contesa dell’Università del diritto di pescare nei canali: Canalone-Canalicchio

28

Era il 24/5/1594 e alla regia camera perveniva un memoriale da parte di un tale Heronimo Galterio rappresentante dell’Università d’Ischitella che chiamava in causa lo stesso barone di detta università e la marchesa di Vico proprietaria dell’altra metà del lago di Varano territorio della difesa di Varano I circa il diritto di pescare nei canali di pesca Canalone-Canalicchio.

Il memoriale da parte dell’Università contestava ai signori d’Ischitella il diritto di pescare in detti canali perchè beni dell’Università,poichè si trattava di paludi attinenti al lago che era di proprietà dei signori d’Ischitella e di Vico,ma le paludi non facevano parte del lago ,ma dell’Università e quindi appartenevano a detta Università. Ciò avvenne davanti al Sindaco d’Ischitella Fabritio  Hodierna e Marcantonio Ottaviano,Antonio Giczarellus(Pizzarelli) consiliari .La contesa non ebbe risoluzione immediata,ma si ribattè il 29/7/1594 a Hieronimo Antonio Giczarellus,Anibal Cesarius,Salva Mr;colle, Jo Bapta de Felice,il 9/10/1594,davanti a Jo Carolus Gallus,Carolus de alesio. La contesa non era facile, la cosa da stabilire era se i diritti fossero feudali o burgensastici,se le paludi appartenessero o meno al lago e quindi i canali fossero di diritto dei signori o dell’Università. Alla fine la spuntò l’Università,ma si dovette arrivare al 19/11/ dello stesso anno per avere una sentenza a lei favorevole e dovette sostenere anche una spesa di 640 ducati.

Giuseppe Laganella.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright