The news is by your side.

Ryanair non sa che la Puglia ha 4 aeroporti

12

«Grottaglie? Perché in Puglia c’è un altro aeroporto oltre a Bari e Brindisi?» John AIborante, sales & marketing manager per Italia, Grecia e Croazia per Ryanair, cade dalle nuvole quando gli si chiede se la com­pagnia low-cost irlandese abbia interesse a sviluppare i suoi traffici anche dall’aeroporto tarantino.  Eppure lo scalo Arlotta ha la pi­sta più lunga della regione, 3 mila metri. «Strano che interloquendo con Aeroporti di Puglia non se ne sia mai parlato. Anche per­ché noi, pur di sviluppare il traffico, cer­chiamo anche vecchi scali militari dismessi da ammodernare». Se poi gli si fa notare che in realtà Aeroporti di Puglia gestisce anche un quarto scalo, quello di Foggia, la sorpre­sa è ancora maggiore. «Foggia? Conosco Pe­schici, è un posto meraviglioso. Magari un aeroporto per il Gargano … ». A Foggia, però, la pista è lunga poco più della metà di Grot­taglie, sicuramente non idonea per Ryanair. Con l’allungamento, atteso da tempo, a 2 mila metri, però, potrebbe esserci uno spi­raglio. «Contrellerò l’eventuale conformità ai nostri standard della nuova pista e vi farò sapere. Da settembre partiamo con i voli da Crotone e anche lì la torre non era conforme ai nostri standard e l’abbiamo fatta modifi­care. Noi siamo assetati di nuovi scali, in Si­cilia adesso ne abbiamo quattro, e le ammi­nistrazioni fanno di tutto per venirci incon­tro». In Puglia, però; il discorso sembra va­lere a metà: la Regione fa ai tutto per accontentare Ryanair in termini di contributi (12 milioni all’anno, contratto in sca­denza a ottobre) ma si limita a proporre solo Bari e Brindisi. Almeno, ciò è accaduto con l’attuale amministrazione regionale. Il pro­babile candidato governatore del centrosi­nistra (primarie permettendo) Michele Emiliano ha infatti annunciato che cercherà di fare in modo che anche Foggia e Grotta­glie possano essere utilizzati per i voli.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright