The news is by your side.

Eccellenza/ Coppa Italia, Vieste in trasferta sul campo dell’ Ascoli

35

Si torna a giocare mentre le spiagge sono ancora affollate e l’estate sembra destinata ad allungarsi. Primo impegno ufficiale, que­st’oggì, per l’Atletico Vieste che affronterà in trasferta l’Ascoli Satriano nell’andata dì coppa Italia.

Dopo la preparazione agostana e le ami­chevoli contro due squadre di Promozione (Celle di San Vito e Monte Sant’Angelo), entrambe vinte con ampissimo margine di reti, il Vieste del presidente Lorenzo Spina Diana e del mister Massimo Olivieri, è pronto ad affrontare la nuova avventura con obiettivi ben prefissati. D’altra parte, il lavoro per mettere su il nuovo organico (che risente, in ogni caso, dell’ ossatura dei precedenti campionati), non è stato semplice poiché si è andati alla ricerca dei giusti elementi da Inserire nello scacchiere preparato da mister Olivieri. Ne è venuta fuori una squadra davvero com­petitiva, che punta a posizioni di vertice e che vuole dire la sua, sia in coppa sia in campionato. Ad incitare il nuovo gruppo, è lo stesso pre­sidente, il quale, in occasione della presen­tazione ufficiale della squadra, avvenuta nella bella cornice del nuovo porto turistico, ha così riferito: «Voglio vedere in questi ragazzi la voglia e la determinazione nel formare un grup­po compatto, condizione imprescindibile per poter raggiungere risultati importanti e, nello stesso tempo, prètendere da loro massimo ri­spetto per’ gli avversari e la tema arbitrale perché uno degli obiettivi da raggiungere deve essere la vittoria della coppa disciplina». Una bella dichiarazione che ha trovato il consenso di tutti. A cominciare dal tecnico, più che confermato per tutto quello che di buono e speciale ha fatto l’anno passato. «Puntiamo a fare meglio dello scorso anno – ha detto Massimo Olivieri sia in coppa Italia che in campionato. L’arrivo di Quaresimale e Di Claudio, quello di Cesar e di tanti under di qualità, ci consente di avere le carte in regola per giocarcela con tutte le altre squadre dell’Eccellenza pugliese». Già, i nuovi arrivi. Con Quaresimale e Di Claudio si è voluto rafforzare il centrocampo per qualità e quantità con al vertice il fantasista Colella, rimasto fortemente legato al club garganico. Mentre, in avanti, il collaudato trio rappre­sentato da Rocco Augelli, Salerno e Rubino, offre le migliori garanzie, come s’è visto; tra l’altro, nelle amichevoli. Da muraglia la linea difensiva che può contare su atleti come Paolo Augelli, Sollitto, Mandarino, Camasta, Di Carlo, a cui si aggiunge Kouassi Cesar, il ragazzo di colore protagonista di una vicenda umana tutta par­ticolare, entrato subito nei cuori di giocatori e tifosi.

Gianni Sollitto


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright