Menu Chiudi

S. Marco in Lamis/ L’Ambito Territoriale resta commissariato

Non presentati i Piani Sociali di Zona per il triennio 2014-2016 Importanti novità per l’Ambito territoriale di San Marco in Lamis che si occupa della gestione di servizi e degli interventi dei servizi sociali anche per i comuni di San Giovanni Rotondo, San Nicandro Garganico e Rignano. Ad otto mesi dalla scadenza per la presentazione dei Piani Sociali di Zona per il triennio 2014-2016, l’Ambito territoriale di S. Marco in Lamis non ha ancora inviato la documentazione sul nuovo strumento di programmazione sociale da attuare. Dalla regione informano che si procederà alle liquidazioni delle somme assegnate nel 2013 dando priorità agli Ambiti che abbiano esaurito le risorse residue dalle precedenti annualità, che abbiano formalmente costituito e operativamente attivato il proprio Ufficio di Piano, e che abbiano recepito le prescrizioni formulate eventualmente in sede di approvazione del proprio Piano di Zona. Lo scorso mese di giugno Elena Gentile ha provveduto a commissariare l’Ambito con uno dei suoi ultimi provvedimenti da assessore alla sanità e al welfare della Regione, prima del suo approdo all’europarlamento. Nel frattempo agli inizi di luglio il Coordinamento Istituzionale dell’Ambito Territoriale di San Marco in Lamis aveva nominato all’unanimità Vittoria Gualano nuovo dirigente dell’Ufficio di Piano. Un’operazione condotta per riprendere in mano le redini della burrascosa macchina dei servizi sociali, da anni fermi al palo e sempre al centro delle diatribe politiche amministrative dei quattro comuni. Nessun problema per gli altri 43 Piani di Zona della nostra regione che hanno avuto il benestare degli uffici regionali ad eccezione del PdZ di Troia. Nei prossimi giorni, a seguito di importanti riunioni del coordinamento istituzionale, ne sapremo di più sul futuro dell’Ambito territoriale.