Menu Chiudi

Vico/ Il Game Fair si presenta

Hanno scelto Vico del Gargano e la Piana di Calenella gli organizzatori del Game Fair Italia, “la più grande fiera evento del vivere la natura” che aprirà le porte sabato 6 e domenica 7 settembre.

 I promotori: GFI srl, costituita dal Comitato Nazionale Caccia e Natura; la Fiera di Vicenza s.p.a e dalla Famiglia Odescalchi. si sono dati appuntamento nell’Auditorium “ Raffaele Lanzetta “ per la consegna dei premi Alta Professionalità della 5° Edizione “Game Fair Award” ideato da Rossana Tosto, sul tema “Cultura, Ambiente e Tradizione nell’arte delle parole e delle immagini” Sono stati premiati gli operatori della comunicazione e le autorità locali: perchè tocca a loro raccontare e presentare il vero volto di questo mondo.
Fra i premiati il nostro direttore Piero Paciello “ Un premio a un cronista impeccabile, curioso indagatore dei fatti, abile nel raccontare la realtà senza filtri. Un infaticabile ricercatore di notizie per una informazione utile e al servizio dei cittadini.”
Questa la serata. Resta la curiosità di capire se si tratta degli ultimi resistenti di un mondo sempre più circoscritto ed elitario, oppure di coraggiosi innovatori di realtà ancorate al mantenimento dell’esistente. Noi, vichesi-garganici, noi cittadini della montagna del sole, questo sole che dovrebbe illuminare pensieri e coscienze, senza farci accecare da lustrini e coriandoli, abbiamo il dovere di seguire e capire ogni implicazione del cambiamento.
Se il Salento accoglie gli indiani per il super-mega matrimonio da dieci milioni di dollari, noi rispondiamo con il Game Fair Italia. Un primo miracolo lo ha già compiuto nella serata della premiazione, nel mettere d’accordo tutti, ma proprio tutti: appassionati della caccia, ambientalisti, naturalisti, cittadini e autorità. Sono lontani i tempi e i ricordi degli scontri, ottusi e inconcludenti, che riempivano le piazze e sbarravano le strade del Gargano per ostacolare la piena realizzazione del parco. Ci crede l’Amministrazione comunale, per bocca del sindaco Michele Sementino e l’assessore Raffaele Sciscio; ci crede il Presidente del Parco Nazionale del Gargano, avv. Stefano Pecorella; ci crede la Fiera di Vicenza con la quale si possono aprire rapporti di collaborazione molto interessanti. Una cosa non vogliamo, non possiamo, non dobbiamo: trasformare Calenella, “un angolo di paradiso incontaminato”, come è stato più volte detto dai graditi e attenti ospiti, in una seconda San Menaio, o peggio, in un altro villaggio Macchia di Mare. Noi seguiremo e racconteremo questa due giorni del Game Fair Italia come”curiosi indagatori dei fatti”.
In fondo è una festa plein air per famiglie, dove tutto sarà rispettato, il cielo e la terra, l’aria e l’acqua, persino i piattelli per il tiro al volo sono biodegradabili e si trasformano in concime per la nostra terra. Così ci è stato detto.

Michele Angelicchio