The news is by your side.

Le tasse dovute al percettore provinciale dall’Università d’Ischitella nel 1733

23

Un inedito documento rinvenuto dal sottoscritto presso l’archivio di Stato di Naoli del 1733 è importante per diversi motivi.

 

Ci fa conoscere inanzitto i componebti dell’Università d’Ischitella,ma nello stesso tempo ci informa quali erano i prodotti dell’economia ischitellana e le tasse versate per ogni singola produzione.
Era il 4/9/1733 e il Sindaco e l’Università d’Ischitella furono chiamati dal Percettore Provinciale ,incaricato per ordine della Regia Camera ad elencare tutti i prodotti della terra d’Ischitella e le relative tasse pagate:
1)Per il grano prodotto si pagarono carlini 10.
2) Per l’orzo carlini 4.
3) Per le fave carlini 8 e mezzo.
4) Per i ceci carlini 10.
5) Per il cascio grana 16.
6) Per i caciocavalli grana 16.
7) Per i salati( probabimente i salumi) grana 16.
8) Per l’oglio(l’olio) carlini 10.
Il tutto sottoscritto con il solito suggillo dell’Università d’Ischitella fu firmato dal Sindaco d’Ischitella Agostino Agricola,gli eletti Gio Del Duca,Ludovico Panella , e con il segno di croce di Lionardo Castelluccia e Giuseppe Caruso anch’essi eletti e da Cesaro Cancelliere.

Giuseppe Laganella.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright