The news is by your side.

Il Gino Lisa riparte senza aiuti pubblici

12

Una società di brokeraggio con sede a Londra, la Blue Wings air, avvierà collegamenti ae­rei settimanali dall’aeroporto Gino Lisa con Mila­no, Torino e voli charter per Monstar e Sarajevo.  Nessun sostegno economico da parte della Regione che però si è fatta garante del progetto con il gover­natore Nichi Vendola, l’assessore regionale al Bilan­cio, Leo Di Gioia, e il vertice di Aeroporti di Puglia. Ad illustrare i dettagli, il referente Italia di Blue Wmgs Air, Valerio Zifaro (consigliere comunale di Torremaggiore), il commercialista della società, Francesco Guerrieri e illegale, Giulio Scapato (so­cialista ed ex candidato nelle liste per le ammini­strative collegate a Di Gioia). Il 27 ottobre il primo volo per Milano-Malpensa, costo del biglietto a tratta 125 euro. Ancora nessuna data per Torino, «partiremo a dicembre», ha assicurato Zifaro. Si vo­lerà con Foker da 50 posti della Air Vallè. Cautela dal sindaco, Franco Landella e dal presidente di Came­ra di commercio, Fabio Porreca che hanno salutato «positivamente il tentativo di riattivare i voli>, ma hanno ribadito che la priorità resta l’allungamento della pista. Poco o nulla si sa della consistenza della società che avrebbe sostenuto costi per 800mila euro: <<Non è una scatola vuota», ha assicurato Zifaro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright