Menu Chiudi

Bari/ Diciotto treni per andare all’EXpo di Milano

Anche se in bilico restano sempre i famigerati 35 km compresi fra Termoli e Lesina che trovano il blocco delle amministrazioni locali.

 

Sarà appaltato, sulla linea adriatica entro fine anno, il progetto che prevede l’installazione sui binari ferroviari di un dispositivo altamente tecno­logico per innalzare la velocità di transito dei treni da 1!50 fino a 200 chilometri orari. L’annuncio è arri­vato, ieri, alla stazione di Bari, dall’ad di Fs italiane, Michele Mario Elia, in occasione della presentazio­ne del treno Expoexpress. “Il ministero sta inviando in queste ore al Cipe il progetto preliminare perchè lo finanzi completamente”, ha spiegato Elia. Si par­tirà dal tratto pugliese che ha già la copertura di spe­sa, anche se in bilico restano sempre i famigerati 35 km compresi fra Termoli e Lesina che trovano il blocco delle amministrazioni locali. Costo dell’ope­razione: 350 milioni di euro. Ieri, è stata anche l’oc­casione per presentare l’offerta di Ferrovie per l’Expo di Milano. Saranno 18 i treni, già di linea, di cui 12 Freccebianche e sei notturni che dalla Puglia raggiungeranno Milano. E’ previsto che oltre 6 mi­lioni di viaggiatori raggiungerà l’Expo in treno da maggio a ottobre 2015. I ticket d’ingresso potranno essere acquistati in un’unica soluzione insieme ai
" ‘biglietti ferroviari. Da dicembre poi un Frecciarossa, un Frecciargento e un Frecciabianca pellicolati con il brand dell’Expo correranno sui binari di tutto il Paese. Infine Frecciarossa 1000, il nuovo treno più velo­ce d’Europa, con una velocità commerciale di 350 km/h farà il suo esordio con Expo fra Roma e Torino.