The news is by your side.

Manfredonia/ Sottoscritto il Protocollo per l’albergo diffuso a Lago Salso

31

La Regione dispone il finanziamento di 350.000 euro, che varrà per completare la struttura destinata all’ospitalità nell’Oasi Lago Salso. “E’ possibile conciliare lo sviluppo economico con la conservazione e la valorizzazione del territorio”, commenta il Sindaco Riccardi.
  Il Protocollo di Intesa firmato nei giorni scorsi a Bari, dal Sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi e dall’Assessore alla qualità del Territorio Angela Barbanente, suggella la sinergia tra il Comune di Manfredonia e la Regione Puglia, che così dispone il finanziamento di 350.000 euro per completare la ristrutturazione di un fabbricato agricolo da destinare all’ospitalità diffusa, con venti posti letto estensibili a trenta, nell’Oasi Lago Salso.
Un risultato rilevante per il nostro territorio e che ne implementa l’offerta turistica in maniera mirata. Un bel risultato anche per il lavoro svolto dal primo cittadino e dall’Assessore Antonio Angelillis che, in un precedente intervento, aveva ricordato come questo nuovo finanziamento “sommato alle precedenti risorse pari a 430.000 euro, rivenienti da un bando in cui abbiamo creduto e partecipato, per la fruizione delle aree umide, danno un totale di 780.000 euro: la somma totale occorrente per l’intervento previsto”.
“L’ambiente integro è, per il turismo, un forte motivo di attrattiva. Ma il turismo, viceversa, per l’impatto che ha sul territorio può rappresentare, per l’ambiente, un fattore di rischio. Iniziative come quella dell’albergo diffuso – afferma Riccardi – dimostrano invece la possibilità, attraverso la realizzazione di un’attività ricettiva nel rispetto dei luoghi e dell’ambiente che ci circonda, di conciliare l’esigenza di sviluppo economico con quella di conservazione e valorizzazione del nostro territorio”.
Reca la data del 13 maggio scorso la nota della Regione nella quale veniva chiesta di far pervenire a stretto giro, due settimane, i progetti esecutivi “al fine di accelerare la spesa e dotare il territorio di interventi sia di completamento con quanto già finanziato con la precedente procedura negoziale e sia di valorizzazione e fruizione dello stesso”.
Il progetto del nostro Comune, che nelle precedenti procedure negoziali non ha mai fruito direttamente di alcun finanziamento, è risultato ammissibile con la precisazione che la realizzazione dell’intervento dovrà essere conclusa entro il termine perentorio del 30 giugno prossimo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright