Menu Chiudi

Rimini/ Da domani la sesta edizione di Festival Francescano

Sin dalle prime ore del mattino, i francescani animeranno le vie e le piazze del centro storico di Rimini con più di cento iniziative sul tema “Liberi nella gioia”.

 

Sono già 3720 gli studenti che parteciperanno alle attività didattiche pensate per le scuole di ogni ordine e grado, e molti altri se ne aggiungeranno. Per i più piccoli, animazione in piazza Tre Martiri presso lo stand dell’Antoniano di Bologna a partire dalle 10.
Alle 9.30 si terrà la prima conferenza, sul sagrato del Tempio. Ad inaugurare il Festival, sarà  Gianpaolo Trevisi, direttore della Scuola di Polizia di Peschiera del Garda (VR). Nella sua carriera professionale, Trevisi si è molto occupato di immigrazione e, nel raccontare la sua esperienza, pone sempre al centro la storia di chi lascia la propria terra per cercare una vita migliore.
Di uno splendido viaggio nel mondo dell’arte, con particolare riferimento al contemporaneo, si occuperà Beatrice Buscaroli, critico d’arte recentemente nominata membro del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici. La sua lezione si terrà presso la Sala del Giudizio del Museo della Città alle ore 10.30.
Quale effetto ha l’umorismo sulla salute? A questo interessante interrogativo risponderà Alberto Dionigi, psicologo e presidente della Federazione nazionale clown dottori, alle ore 11 presso il Tempio Malatestiano.
Dalle 15, sarà possibile partecipare (previa prenotazione sul sito Internet www.festivalfrancescano.it) alla mostra interattiva “Inter-azioni di pace”: un vero e proprio percorso per la trasformazione dei conflitti (Sala del Podestà, piazza Cavour).
Alle 15.30, in piazza Tre Martiri, fra Pietro Maranesi, Rettore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Assisi, presenterà la sua ultima pubblicazione, fresca di stampa, sulle ammonizioni di san Francesco.
Alle 16, il biblista fra Dino Dozzi e il teologo fra Mauro Ruzzolini terranno una lectio magistralis sul concetto che ha ispirato il festival di quest’anno, “la vera e perfetta letizia” (Tempio Malatestiano).
L’inaugurazione ufficiale della manifestazione si terrà alle 17 sul sagrato del Tempio. Da lì, partirà un breve pellegrinaggio cittadino guidato dalle parole di Francesco d’Assisi. Saranno presenti le autorità cittadine e il Vescovo mons. Francesco Lambiasi.