The news is by your side.

Il Tribunale di Chieti ha diminuito le pene inflitte a due giovani viestani

33

La Corte di Appello di L’Aquila riformando la sentenza del G. U. P. presso il Tribunale di Chieti, ha diminuito le pene inflitte a due giovani viestani, Cariglia Vincenzo Pio e Radouany Yassine che erano stati condannati nel novembre del 2013 rispettivamente ad anni quattro e mesi sei e ad anni quattro e mesi dieci di reclusione per il reato di rapina pluriaggravata in concorso commessa in una gioielleria del centro di Chieti per un bottino stimato in cento cinquantamila euro tra contanti e gioielli.  La Corte di Appello del capoluogo abruzzese accogliendo le richieste del legale dei due giovani garganici l’avvocato Salvatore Vescera, che chiedeva una riduzione delle pene con il riconoscimento delle attenuanti generiche, ha diminuito per entrambi i giovani, le condanne inflitte ad anni tre e mesi quattro di reclusione. Il Radouany e’ ristretto agli arresti domiciliari, mentre il Cariglia e’ sottoposto all’obbligo di firma.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright