The news is by your side.

Fondi per la pista, Bruxelles volta le spalle al Gino Lisa

12

Voci sempre più insistenti accreditano la riduzione del 25%, della quota di “aiuti di stato”. «Sicuro» il taglio del finanziamenti ma i lavori si faranno lo stesso. Ieri nuova riunione dei comitati: la valutazione ambientale pronta «entro fine novembre». I 14 milioni di euro di fondi comunitari per il prolunga­mento della pista del Gino Lisa potrebbero essere decurtati del 25%. E’ ancora una voce, ma corredata di molti particolari: la quota tagliata è riferita agli aiuti di Stato che impedirebbero un regime di libera con­correnza. Nessun rischio tuttavia per i lavori, l’impresa Pinto di Lucera si è aggiudicata 1’appalto di Aeroporti di Puglia per un importo ben al di sotto della somma stanziata, pari a circa 4 milioni. Ieri i comitati in difesa dello scalo sono tor­nati a riunirsi: la Via (valu­tazione ambientale) potrebbe essere rilasciata «tra metà e fine novembre».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright