The news is by your side.

Damiani: “PER ANTONIO FACENNA UN PROGETTO CULTURALE DAL FORTE VALORE SIMBOLICO” [Audio]/[VIDEO]

55

 

Ad Alta Marea Luigi Damiani, ex sindaco di Vico del Gargano, ha parlato del progetto musicale ‘Strano Paese-Il mio Gargano’ il cui testo è del grande fumettista di origini sanseveresi Andrea Pazienza. Damiani, amico fraterno di Andrea Pazienza. è stato coordinatore del progetto con Mariella Pazienza. Qui di seguito il report audio.[VIDEO MUSICALE]

{mp3}ALTA_MAREA_frames/DAMIANI 17_10_2014{/mp3}
——————————————————–
Una canzone per Antonio Facenna: presentato il progetto musicale al Cineporto di Foggia
 
Il ricordo di Antonio Facenna, l’allevatore di Vico del Gargano che ha perso la vita a causa dell’alluvione è stato celebrato al Cineporto di Foggia. Questa mattina è stato presentato il progetto musicale di Neri Marcorè e Paolo Sassanelli che ha visto protagonista la “Daunia Orchestra” insieme a un coro di attori accomunati dall’amore per la propria terra. Il ricavato del brano musicato su un testo di Andrea Pazienza sarà devoluto a favore della Masseria Didattica “Antonio Facenna”. Come ha precisato il Presidente della Provincia, Francecso Miglio: “Oggi con questa canzone su un testo di Pazienza ricordiamo Antonio Facenna perché va dato merito a questo ragazzo per il culto della sua terra e per il suo amore per il suo lavoro. Credo sia un contributo non solo al giovane, ma anche a quel territorio a cui tutti siamo legati. Alla manifestazione era presente anche l’assessore regionale al Bilancio, Leo Di Gioia, che ha fatto il punto sugli ninterventi a favore delle popolazioni alluvionate:” La Regione, diversamente da tutti gli altri enti,  ha messo tutte le risorse che fino ad ora sono state utilizzate, oltre 3 milioni di euro. Stiamo lavorando per la rimodulazione dei fondi comunitari che sono gli unici veri disponibili per le infrastrutture. Ho parlato ieri con l’on. Scalfarotto, con diversi viceministri che erano interessati alla proclamazione dello stato di emergenza, ci hanno dato garanzie che l’incartamento è a posto, mancano le risorse, ma dovrebbe risolversi tutto nel giro di qualche giorno. Qualcuno ha parlato di circa una decina di milioni di euro. Ieri abbiamo chiesto anche la sospensione dei tributi e dei contributi previdenziali, una cosa che per altri territori è stata già deliberata e che per noi ancora non viene deliberata”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright