The news is by your side.

Vieste/ Cercare ed essere secondo il cuore di Cristo

6

In occasione del sessantesimo anniversario del Pio transito del Servo di dio don Antonio Spalatro, su invito dell’Arcivescovo Mons. Michele Castoro e dell’Associazione degli Amici di don Antonio Spalatro, puntuale, secondo il previsto programma, il 23 ottobre è giunto a Vieste Sua Eminenza il Cardinale Salvatore De Giorgi. Al mattino ha incontrato i giovani dell’Ipsaar di Vieste. Partendo dal bisogno di felicità che c’è in ciascun uomo, li ha esortati a non cercare le vie “perverse della felicità”, cioè la droga, il sesso facile, l’alcool, il denaro, il potere, il primeggiare danneggiando gli altri e tutti gli altri  vari vizi. Sono trappole che non solo non danno la felicità ma comunicano anche l’insoddisfazione della vita. Solo Cristo, ieri, oggi e sempre, rimane via sicura della felicità. Ed è lui che bisogna cercare.
Considerando poi la figura del Servo di Dio, don Antonio Spalatro, che ha cercato Gesù come motivo essenziale della sua vita e lo ha cercato nella preghiera, nell’umiltà e nell’amore verso i poveri, i giovani sono stati anche esortati a non cadere nella perversa accusa che si eleva da più parti contro la Chiesa non considerandola vera testimone di amore. Certo, anche nella Chiesa ci sono problemi che mettono in evidenza la fragilità dei suoi membri. Ed anche alcuni sacerdoti hanno sporcato il loro ministero di amore. Per questi è stato evidenziato come gli ultimi papi hanno più volte chiesto perdono per i gravi errori di alcuni di essi. Ma non si può facilmente generalizzare tali brutali colpe come se i sacerdoti conducessero tutti una vita negativa. Ci sono tanti sacerdoti che consumano la loro vita in un sacerdozio ardente di autentico amore e diventando spesse volte – anche nella carne – degli “Alter Christus”. Anche il nostro Gargano è assai ricco di testimoni di Santità. Il servo di Dio don Antonio Spalatro è appunto uno di questi.
Tra un sorriso e l’altro, sua Eminenza ha poi raccontato alcuni simpatici episodi relativi alle sue esperienze pastorali come Arcivescovo di Foggia e poi di Taranto e di Palermo, nonché anche come Assistente nazionale dell’Azione Cattolica. Queste esperienze sono state  gioiosamente colorate anche dalle visite contemporanee del Papa San Giovanni Paolo II in Capitanata e a Taranto. Non sono mancati i riferimenti  e gli apprezzamenti relativi all’umiltà e al magistero del Santo Padre Francesco.
Al pomeriggio la presenza a Vieste del Cardinale De Giorgi è divenuta più intensa e impegnativa. Egli infatti ha presieduto la solenne Concelebrazione per onorare la memoria del Servo di Dio don Antonio Spalatro e per chiedere al Signore la sua glorificazione anche sulla terra e che doni alla sua Chiesa numerosi e santi Sacerdoti che vivano la fedeltà presbiterale sull’esempio di don Antonio. Il Servo di Dio infatti è stato sacerdote umile, casto, ubbidiente, povero, attento ai bisogni dei poveri, desideroso di unità tra i Sacerdoti e desideroso di salvare le anime anche attraverso le personali sofferenze.
Con una dettagliata riflessione, a conclusione della concelebrazione, il Cardinale De Giorgi ha  tratteggiato infine la figura e la santità di don Antonio partendo dal suo diario. “Mi ha affascinato il messaggio profondo di don Antonio – ha ribadito sua Eminenza De Giorgi – “cercare ed essere secondo il cuore di Cristo, cercare la santità nell’umiltà e nella povertà”
Questo devono essere certamente innanzitutto i sacerdoti, ma non restano esclusi tutti gli altri che – battezzati –  percorrono i sentieri della fede.
Conoscevo Sua Eminenza Mons. De Giorgi solo attraverso la stampa, le foto e le interviste televisive. Contattandolo per la sua venuta a Vieste e rimanendo con lui nella giornata del 23 e 24 ottobre, ho potuto constatare la sua semplicità, la sua umiltà e la profondità dei suoi messaggi e della sua preparazione dottrinale. Mi sono congratulato con lui per il suo sorriso e la sua preparazione sulla figura di don Antonio di cui ha tratteggiato una profonda e particolareggiata biografia nella conferenza del 23 , dpopo la solenne Concelebrazione in Cattedrale. L’ho accompagnato personalmente a Roma il 24, con la guida esperta dell’autista Leonardo. L’ho ringraziato per quanto ci ha detto e donato. Mi sono particolarmente commosso quando mi ha abbracciato come un padre abbraccia un figlio, come se ci conoscessimo da vecchia data e mi ha detto: "Sono io che ringrazio voi perché mi avete fatto conoscere il Servo di Dio don Antonio Spalatro e che d’ora in poi invocherò come mio nuovo intercessore presso Dio". Poi mi ha incaricato di salutare nuovamente tutti i viestani.
Grazie Eminenza, grazie davvero. Lei non sa quanto ci ha dato, quanto ha dato a me personalmente!
Don Tonino Baldi
Consigliere spirituale dell’Associazione “Amici di don Antonio Spalatro”

————————————————————————————————————————————————

informazione pubblicitaria/ PARAFARMACIA SANTA MARIA – Le promozioni autunno-inverno

Comincia l’autunno e partono le imperdibili promozioni della PARAFARMACIA SANTA MARIA
Vieni a scoprire le nostre OFFERTE SPECIALI sui marchi: AVENE, GALENIC, SAUGELLA CURADENT e SUAVINEX!

SPECIALE PREVENZIONE 2014:
–    Malattie stagionali con RIMEDI NATURALI OMEOPATICI e FITOTERAPICI;
–    NOVITA’ –  SERVIZIO DI AUTO-ANALISI: disponibili controlli su GLICEMIA, TRIGLICERIDI, COLESTEROLO (TOTALE e HDL), CREATININA, ACIDO URICO, GOT, GGT e GPT.

Promozioni e servizi validi a partire dal 1° Novembre 2014

————————————————————————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright