The news is by your side.

Carpino dopo l’alluvione ancora in uno stato di shock (2)

5

“Abbiamo perso 8 milioni di entrate”.

 

"Quattrocento euro al quintale, – per trentamila quintali. Questo è quanto facevamo pri­ma. Oggi ce li sogniamo questi numeri, non ne abbiamo fatti nemmeno la metà, anzi, maga­ri fossimo arrivati alla metà". Le parole di Matteo Russi, titolare della Biorussi che gestisce un’azienda olivicola e un agri­turismo, presentano una real­tà dei fatti a Carpino che fa molto riflettere. Il comparto agricolo ha perso tantissimo, gli uliveti – quelli che si sono salvati – sono stati gravemente danneggiati, sono tantissimi gli alberi che sono stati sradicati dal terreno e ormai persi, e di olio se n’è pro­dotto molto meno di quanto se ne facesse negli scorsi anni. "lo sono riuscito a salvare qualco­sina avendo a disposizione uomini e mezzi dai primi mo­menti successivi all’ alluvione, quindi sono riuscito a salvare il salvabile. Ma comunque ho perso tanto. Penso a chi non può nemmeno più rientrare nei propri terreni perché le strade sono del tutto impercorribili: come faranno a rialzarsi? Lo Stato dov’è quando dovrebbe esserci? Il Comune non può fare nulla, non ha le risorse necessarie, la Regione non ci darà granché, e da Roma non arrivano affatto segnali incoraggianti". Quanti produtto­ri di olio siete a Carpino? "Cir­ca quaranta marchi, tra grandi e piccoli produttori". E quanto avete perso in tutto? "Sentendo anche gli altri colle­ghi, posso tranquillamente af­fermare che abbiamo fatto so­lo il 30% di tutto l’olio che pro­ducevamo lo scorso anno, e anche le entrate sono disastro­se. Nonostante siano aumen­tati leggermente i prezzi pro­prio per cercare di recuperare qualcosa si sono persi circa otto milioni di euro. I frantoi sono fermi: e molti padri di famiglia sono rimasti a casa quest’anno, non hanno neppure totalizzato i giorni necessari per prendere la disoccupazione. La situazione è grave". Russi è uno tra i più grandi pro­duttori della città che in fatto di quantità di olio prodotto supera tutto il totale dell’oro gial­lo prodotto in Liguria. Con lui, anche la Sio rappresenta un colosso dell’olio carpinese, e anche qui si registrano gravi perdite: "Anche noi abbiamo subito ingenti danni, molti al­beri non servono più, ma i pic­coli produttori sono stati i più danneggiati. Le strade che portano ai loro terreni non sono nemmeno percorribili ". Anche a Carpino non si pensa che la colpa sia solo dell’ eccezionalità della piena di inizio settem­bre. "Il Consorzio è venuto con gli operai nei gironi scorsi e ha fatto le stesse buche sotto i ponti fatte a Peschici. Se sono questi i lavori da fare, meglio che stiano fermi", Un retrosce­na ce lo svela l’assessore co­munale Rocco Ruo: "Nel 2003 la Comunità Montana e due consigli comunali inviarono un documento alla Regione di­chiarando l’inutilità del Con­sorzio, ma non accadde nulla, anzi, arrivarono più soldi. Nulla di personale coi dirigenti, sia chiaro ma ci rallentano un sacco". Anche a Carpino, dun­que, il Consorzio di Frattarolo è finito sotto accusa per via delle opere fatte negli anni passati. Intanto, si spera di sal­vare almeno la prossima sta­gione olearia e turistica, sem­pre che la natura e i lavori lo permettano.

L’attacco

 

 

 

——————————————————————————————————————————————


Informazione pubblicitaria/ Che pulizia da mercoledì 5 a Bolle di Sapone a Vieste!

Le migliori marche del mondo della pulizia e dell’igiene saranno in vendita al prezzo più conveniente del mercato. Dash 52 misurini a 6,95€; Ace Candeggina Spray ml.700 € 1,50; Shampoo Ultra Dolce della Garnier ml.250 € 1,30; Chanteclair sgrassatore con candeggina ml.625 € 1,50; Malizia Bagno Schiuma ml.1000 € 1,40 sono solo alcuni dei prodotti in offerta a prezzi mai visti prima.

 

Tutto questo al Bolle di Sapone, il più grande ed assortito drugstore del Gargano.

Con un assortimento di oltre 25.000 referenze distribuite su una superficie
di circa 300 mq grazie alla specializzazione e alla profonda conoscenza del
settore, Bolle di Sapone è in grado di soddisfare qualsiasi esigenza legata
alla pulizia della casa, al lavaggio dei tessuti, alla profumazione degli
ambienti, all’igiene della persona, alla cura dei più piccoli.

All’avanguardia rispetto al mercato locale, Bolle di Sapone propone la più
grande varietà di prodotti, competenza e convenienza in un ambiente nuovo,
moderno ed accogliente.

Tutto il make-up, i profumi, le mode di tendenza e un universo ricco di
femminilità presente nel nuovo reparto Profumeria.

Il meglio anche per la casa, tutta la freschezza e l’igiene per chi ama
circondarsi di pulito. Un’ampia gamma di prodotti a disposizione, le
migliori marche e le ultime novità sempre in anteprima e offerte sempre al
massimo della convenienza.

Bolle di Sapone è stato studiato per garantire un percorso dinamico e allo
stesso tempo armonico e spazioso. Grazie alla visibilità dei prodotti
esposti, al personale pronto ad aiutare in caso di necessità o a
consigliare, lo shopping sarà ancora più facile e rilassante.

Bolle di Sapone è a Vieste in via Dalla Chiesa, 12 (la strada per
raggiungere il superdiscount RD) ed è aperto tutti i giorni dal lunedì al
sabato dalle 08.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.00
continuato dalle 08.00 alle 20.30.

———————————————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright