The news is by your side.

Eccellenza L’Atletico Vieste adesso ci crede

9

La capolista affronta in casa il Bitonto. Il match clou di oggi è Nardò-Francavilla.

 

Dopo la secca vittoria (3 – O) di domenica scorsa in terra salentina ai danni della Pro Italia Galatina, l’Atletico Vieste di Massimo Oli­vieri, dall’alto della sua posizione di capolista, af­fronta oggi al "Riccardo Spina" il Bitonto, neo pro­mosso nel campionato di Eccellenza pugliese. Ovvio che la parola d’ ordine è solo una, "vincere". Bisogna continuare nella scia di risultati positivi (sette vittorie con una sola sconfitta) per consolidare la leadership. «Come tutte le partire – dichiara mister Olivieri­ anche quella di oggi nasconde molte insidie. I bi­tontini, forti anche, della vittoria esterna di domenica scorsa ai danni del blasonato Francavilla, sono giustamente galvanizzati, per cui cercheranno, di fare il bis battendo la capolista. Si tratta, quindi, di un match difficile e imprevedibile al quale ri­sponderemo con l’umiltà e la determinazione che ci contraddistingue e che ci ha portati fino a dove siamo ora». Mister Qlivieri, ovviamente, non si sbottona ri­guardo la formazione che ha intenzione di schierare. «Posso solo confermare la defezione di Fabio Mandorino, centrale di difesa, perché infortunato (per lui almeno un mese di stop, ndr). Per il resta, valuterò fino alla fine gli uomini da far scendere in campo. A tutti in ogni, caso, ho chiesto massima concentrazione e di tenere d’occhio i giocatori che fanno la differenza nel Bitonto, come Palazzo, Ter­rone, Roselli. Ho chiesto anche di non farsi trovare impreparati nelle loro ripartenze e di limitare al massimo i punti di forza degli avversaria” Olivieri aggiunge che «la nostra posizione in classifica im­pone agli avversari un approccio diverso alla par­tita. E’ evidente che tutti vogliono batterci, perché battere la capolista ha il suo significato. Per cui si preparano alla sfida con particolare attenzione. Il nostro compito deve essere quello di rispettare l’av­versario, ma di affrontarlo senza timore alcuno, perché ben coscienti delle nostre potenzialità». In settimana mister Olivieri, dopo la bella prestazione di domenica scorsa in quel di Galatina, ha lavorato sodo con i ragazzi, provando e riprovando schemi e tecniche di gioco che stanno facendo la differenza in questo campionato. «Non lascio nulla all’improvvisazione – sostiene in merito il tecnico ­perché in questo campionato non semplice bisogna confrontarsi con squadre con importanti preceden­ti. Mi sto sforzando di fare del mio meglio per far giocare un calcio con appropriate caratteristiche e che ci differenzi dagli altri». La partita di oggi, ancora un volta, non potrà essere vista dalla ti­foseria del Bitonto in quanto il settore ospiti dello Spina non è ancora agibile. Di qui le e giuste proteste nei confronti del Comune sull’avvio dei lavori.
Il resto della nona giornata del campionato vede scendere in campo alle 17.30 il Nardò e Virtus Francavilla Calcio, da molti indicate come le favorite del torneo. Opposti gli umori sulle due panchine: leccesi in scia della capolista Vieste, mentre i biancazzurri ci arrivano con la rabbia di chi ha lasciato tre punti pesanti, domenica scorsa, e di chi vuole dimostrare di non soffrire il mal di trasferta. Due i derby: Casarano-Galatina, è quello da ultima spiaggia; Altamura-Mola dirà chi può veramente ambire ad un posto al sole.

 

QUESTA LE PARTITE DELLA 9° GIORNATA e gli arbitri

ASCOLI S. – L. MOLFETTA – Alessio De Vincentis, di Taranto

A. VIESTE – BITONTO  – Carlo Palmisano, di Taranto

CASARANO – GALATINA  – Valerio Vogliacco, di Bari

CASTELLANETA – SUDEST  – Vittorio Emanuele Daddato, di Barletta

NARDO’ – V. FRANCAVILLA C.  – Paride Tremolada, di Monza (ore 17.30)

OSTUNI – NOVOLI – Antonio Di Reda, di Molfetta

SP. ALTAMURA – A. MOLA – Antonio Acampora, di Ercolano

V. TRANI C. – H. TARANTO – Daniele Labianca, di Foggia

Gianni Sollitto 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright