The news is by your side.

Province/ Il valzer degli impiegati

4

Il rischio è che siano tutti “esodati”, non pagati dalle vecchie strutture e non ancora dalle nuove. Dopo l’abolizione dell’Ente 1400 dipendenti devono essere spostati, impossibile dire dove. Le Province sono in subbu­glio. Succede a causa della ri­forma Delrio che ne stabilisce la natura di enti di secondo grado e ne ridisegna le funzio­ni. La conseguenza è che tutte le Province pugliesi – a parte Bari che diventa Città metropolitana – sono in preoccupata attesa degli eventi. Con loro so­no in allarme i dipendenti. Nei giorni scorsi il sottosegretario Graziano Delrio ha avanzato una stima: con la riattribuzione delle funzioni 20mila lavorato­ri dovranno lasciare i propri uf­fici in Provincia e spostarsi al­trove. Quanti in Puglia? Alme­no 1400. Ma l’unico che ha fatto calcoli veri è il presidente della Provincia di Lecce, Àntonio Ga­bellone, che segnala un’ecce­denza pari a due terzi dell’organico: 400 su 600 cambieranno -ufficio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright