The news is by your side.

Basket Serie C/ Risultati e classifica della 6° GIORNATA

4

BISANUM VIAGGI VIESTE – New Basket Lecce     67 – 47

 

La Bisanum prova ad allungare la serie in testa alla classifica del campionato: a fare visita ai garganici è la New Basket Lecce, squadra giovane, atleticamente spaiocatorevalda, con un giocatore di livello come Marra e, particolare non trascurabile, solo due punti in meno della squadra di Desantis. Le due squadre sono reduci da due vittorie: la Bisanum corsara a Barletta, mentre Lecce viene dal sorprendente sgambetto casalingo alla corazzata Foggia.Assente Castriotta, al suo posto un altro giovanissimo protagonista dell’Under 17 che sta facendo tanto bene: Michele Ruggieri. Due sono le liete notizie nel quintetto base: il ritorno di capitan Devita all’Omnisport e il giovanissimo Tommaso Lauriola, gettato nella mischia già dalla palla a due. Pronti via e Devita si ripresenta al suo pubblico con una tripla dopo pochi secondi: sembra l’inizio di un match scoppiettante e invece da lì a poco saranno le difese ad ergersi a protagoniste. Le due squadre faticano dannatamente a trovare la via del canestro. Lauriola difende bene e Williams è gigantesco ai rimbalzi, ma dall’altra parte la velocità del collettivo e la classe di Marra impediscono alla Bisanum di sfondare. Devita è in gran forma e gli ospiti arginano gli attacchi di Neal e soci ricorrendo spesso al fallo, peccato che la percentuale realizzativa dalla lunetta della Bisanum sia sotto il cinquanta per cento. Alla fine di un primo quarto intenso ma non spettacolare il tabellone dice 10-8 Sunshine. Il secondo quarto comincia con la Bisanum che litiga col canestro e Marco Petracca che con una tripla fa registrare il sorpasso ospite: la Bisanum sembra in una fase involutiva in attacco, ma per fortuna gli ospiti non sfondano. Un boato saluta la tripla di Mirando che dopo tre minuti e mezzo sblocca il segnapunti viestano, ma la partita continua ad essere fisica e confusa: Williams e Guede impacchettano un mini break che porta Vieste a +4, rintuzzato da una tripla del solito Marra. Neal non riesce ad essere decisivo come al solito (e di questo va dato merito agli ospiti), mentre continua lo scarso feeling tra la Bisanum e i tiri liberi. Morale della favola: 23-21 all’intervallo. Punteggio da minibasket parrocchiale ma che dice tutto sul valore difensivo degli avversari. L’intervallo servirà a ripassare gli schemi offensivi. Al ritorno dagli spogliatoi la Bisanum sembra averli recepiti: Devita (in gran spolvero) e Guede partono col piede giusto e portano i locali al massimo vantaggio (+6). Ad interrompere il trend positico stavolta ci pensa il pivot Serio con quattro punti in fila. Si ricomincia e questa volta sembra che la manovra d’attacco di Vieste sia più disinvolta: Mirando ci prende gusto dalla distanza (una bomba e un fallo subito con relativo 3 su 3 dalla lunetta) ma Lecce rimane incollata. Allora ci prova Neal, sbloccandosi con una superba penetrazione e bissando con un tiro coraggioso quanto fortunato: prende forma qualcosa che a tutti sembrerebbe ad un tentativo di fuga. Tutti tranne Marra che in un amen mette una tripla e due liberi. Tutto da rifare, ma almeno adesso c’è Neal che sembra aver carburato, anche se la difesa ospite continua ad essere spietata e sfrontata. Dopo trenta minuti di gioco arrembante, ma spesso impreciso, tra Vieste e Lecce ci sono solo 4 punti (43-39). Ultimo quarto che comincia sotto il segno di Neal che spacca la difesa ospite con aria di sfida: i suoi compagni difendono benone e Mirando ritrova la strada del canestro da tre. A sette minuti dalla fine la Bisanum è al massimo vantaggio (+9). In tribuna c’è chi pensa che cominci la discesa, ma non ha cosnsiderato Marra che da solo tiene a galla i suoi: Desantis per arginarlo gli francobolla addosso un mastino come Felice Vecera, che riesce quantomeno a limitarlo in fase reealizzativa. Ma è l’ultima fiammata ospite. Neal e Mirando, sottotono nella prima frazione, danno fuoco alle polveri nel momento più importante della partita, scavando il solco decisivo. Lecce cede di schianto e nei tre minuti finali la Bisanum largheggia con le triple di Mirando, Sirena e Lauriola (suo il +20 finale) e l’esordio casalingo di Michele Ruggieri. Ultimo quarto che fa segnare il parziale "monstre" di 24-8 per il 67-47 finale. Prova solida anche se non spettacolare per i ragazzi di Desantis che sbrogliano la matassa (anche se in maniera clamorosa) solo nell’ultimo quarto, ulteriore dimostrazione di quanto il campionato si preannunci equilibrato. Domenica prova del fuoco a Manfredonia: la favorita caduta dopo un tempo supplementare a Foggia  contro l’outsider, ma con questa Bisanum tutto può accadere. Domenica 23 novembre ore 19:00 al Paladante di Manfredonia si prevede il tutto esaurito.

Tabellini

Bisanum Viaggi Vieste: Neal 17; Sirena 4; Mirando 23; Monacis; Guede 6; Williams 6; Vecera; Ruggieri; Devita 8; Lauriola 3.

New Basket Lecce: Signorile; Marra 19; Andrea Petracca 2; Misi; Arnesano 4; Moschettini 2; Falconieri 2; Serio 10; Marco Petracca 6; Stefanelli.

LA  – 6° GIORNATA – 

Diamond Foggia – Webbin Manfredonia      101-95

In­vieta Brindisi – Adria Bari                         64-73                     
 
Bawer Altamura – Technoacque Fasano        78-69
 
Fertech Cerignola­ – Murgia Santeramo        94-54
 
Bisanurn Viaggi Vieste – Tre GI Lecce          67-47      
 
TecnoswitchRuvo – Angiulli Ba­ri                   73-54
 
Valentino Castellaneta – Cestistca Barletta  74-49 

 

 

LA CLASSIFICA

Bisanum Viaggi Vieste             10

Fertech Cerignola                   10

Bawer A1tamura                     10

Adria Bari                              10                

Webbin Manfredonia               8

Diamond Foggia                     8

Tecnoswitch Ru­vo                    6

Tre GI Lecce                          6
 
Valentino Castellaneta           4

Invicta Brindisi                      4
 
Technoacque Fasano             2

Angiulli Bari                          2

Cestistlca Barletta                 2

Murgia Santeramo                O

LA PROSSIMA  7° GIORNATA

Adria Bari – Diamond Foggia
Webbin Man­fredonia – Bisanum Viaggi Vieste
Angiulli Bari – Bawer Altamura
Cestistica Barletta – Te­chnoacque Fasano
Murgia Santeramo -Invic­ta Brindisi
Tre GI Lecce – Valentino Castel­laneta
Fertech Cerignola – Tecnoswitch Ruvo 
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright