The news is by your side.

Regione/ Piano paesaggistico il Pd preme per l’ ok ma l’Udc frena

4

Il piano paesaggistico territoriale regionale marcia a tappe forzate verso l’approvazione de­finitiva da conseguire prima dell’avvio della sezione di bilancio. Il Presidente della V Commissione Fi­lippo Caracciolo recependo l’invito dell’assessore al­la Qualità del territorio, Angela Barbanente, ha calendarizzato sei sedute della Commissione: il 26, 27 e 28 novembre ed il 3; 4, e 5 dicembre. Tutti i gruppi, di maggioranza e di opposizione, hanno convenuto sulla necessità che la Puglia si doti di uno strumento di pianificazione del territorio. Chiara in merito l’assessore Barbanente. «Credo che abbiamo il dovere di chiudere questo provvedimento nell’interesse dei pugliesi ed anche per dimostrare al Governo centrale che le Regioni hanno la capacità di esercitare le competenze loro assegnate. La Puglia può essere la prima regione a dotarsi di uno stru­mento in materia di governo del territorio». Ora va accertato se il piano potrà essere operativo con il voto della Commissione o sia invece necessario quello del Consiglio. È il dubbio sollevato da Sal­vatore Negro (Udc) che ha ripetutamente affermato come dal "suo punto di vista il Pptr debba avere un valore legislativo e non quello di un semplice piano. Tale posizione non ha pienamente convinto il Pd che con Anna Rita Lemma e Giovanni Epifani hanno sostenuto la necessità di chiudere sull’argomento quanto prima, ritenendo la procedura amministra­tiva più corretta anche da un punto di vista pratico.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright