The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ A PROPOSITO DELLE TARIFFE TARI, E’ IL TEMPO DI AGIRE!

8

L’ illogicità, la manifesta irragionevolezza, la disparità di trattamento, sono i criteri sui quali sono state stabilite e quantificate le tariffe TARI, applicate  dal Comune di Vieste, alle utenze domestiche e alle attività commerciali dei Viestani.
Sulla base di detti criteri, infatti, la delibera di consiglio comunale n. 21 del 03.09.2014, da una attenta analisi risulta palesemente illegittima, violando il buon senso morale e sociale prima ancora che infrangere i principi fondamentali ai quali si dovrebbe uniformare la pubblica amministrazione della formazione di atti amministrativi.

Gli effetti catastrofici si sono tradotti in una lampante iniquità ai fini dell’imposizione TARI per i soggetti passivi, soprattutto a discapito delle famiglie e dei commercianti.

Controprova ne è che nella nostra città gli alberghi e strutture ricettive con annesso ristorante sono assoggettate ad una tassazione TARI inferiore rispetto ad un nucleo famigliare composto da tre persone che vivono in un appartamento di 80 mq.(euro 4,58 al mq. per la famiglia residente rispetto ad euro 3,95 al mq. per le strutture ricettive/albergo con annesso ristorante).

Ulteriore  elemento di  indubbia violazione del principio di “parità di trattamento”, che deve ex legge caratterizzare l’azione amministrativa, sta nella differenza sconfinata delle tariffe approvate ed applicate ai ristoranti ubicati in paese per  euro 13,27 al mq. rispetto a quelli contigui agli alberghi e strutture ricettive che è stata, viceversa, stabilita in euro 3,95 al mq.

Non solo, mentre alle banche ed istituti di credito è stata applicata una tariffa al mq. di euro 1,86 agli uffici e gli studi professionali della città la tariffa è stata stabilita in euro 3,50 al mq.

Proseguendo nella totale e generale irrazionalità, l’Amministrazione Comunale ha fissato in euro 17,25 al mq. il costo della TARI per le pizzerie e in euro 6,44 al mq. la tariffa per gli ipermercati.

Per quanto sopra ritengo che ricorrono tutti i presupposti per un’azione giudiziale atta a ripristinare la legalità e il buon senso.

Pertanto, per i sopra esposti motivi è mia ferma intenzione nella qualità di cittadino e di operatore commerciale di Vieste, valutare unitamente a dei professionisti, di impugnare nelle sedi competenti, nelle forme, termini e modi previsti dalla Legge, ogni atto presupposto e consequenziale approvato dall’Amministrazione Comunale di Vieste che hanno deliberato le vigenti tariffe TARI nel Comune di Vieste.

Di tanto, invito altri cittadini e operatori commerciali Viestani ad unirsi in questa iniziativa di equità e giustizia sociale.

Saverio Prencipe


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright