The news is by your side.

Sannicandro Garganico/ Le primarie PD domenica 30 novembre

22

A San Nicandro Garganico le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato alla presidenza della Regione Puglia si terranno, domenica 30 novembre dalle 8,00 alle 22,00, nell’androne di Palazzo Zaccagnino, l’ex municipio su corso Garibaldi. E’ quanto ha stabilito il coordinamento locale per le Primarie, costituito in buona sostanza dal Partito Democratico e da alcuni rappresentanti e simpatizzanti di SEL.
Sull’argomento Primarie si è tenuta anche l’Assemblea degli iscritti del PD, riunitasi martedì 25 novembre, in cui si è affrontata l’opportunità di un voto ampiamente partecipato anche a San Nicandro e la necessità di un impegno particolare per dare al PD sannicandrese e alla sua dirigenza la giusta visibilità, propria di una forza politica che si pone come alternativa ad un’amministrazione di centrodestra pressoché assente ed impacciata.
Sulla scelta dei candidati il segretario cittadino Matteo Vocale, che già a luglio aveva sottoscritto il Manifesto dei sindaci per Michele Emiliano, ha confermato il suo sostegno all’ex sindaco di Bari, attualmente Segretario Regionale del partito e Assessore alla Legalità del comune di San Severo.
Nei giorni scorsi Vocale aveva sottolineato la necessità di «costituire una nuova classe politica dove abbiano maggior peso i migliori sindaci e gli amministratori locali più capaci, quelli cioè che sono a strettissimo contatto con i cittadini e ne acquisiscono direttamente le critiche, le ansie, le speranze. Michele Emiliano – scrive il segretario cittadino – è a pieno titolo uno di questi e il fatto di proporsi come "sindaco di Puglia" lascia sperare in una Puglia senza territori di serie A e serie B. Personalmente e con altri amici e compagni sto sperimentando questa sua vicinanza al territorio, nel nostro specifico al Gargano».
Il segretario e il gruppo dirigente hanno anche preferito privilegiare la libertà di scelta, auspicando «un confronto sereno tra le varie sensibilità, con la libertà propria delle teste pensanti e vive di passione politica», sebbene però quasi tutta la dirigenza locale abbia espressamente dichiarato il sostegno a Michele Emiliano, per il quale si è costituito anche un comitato coordinato da Domenico Maria Mascolo. Dal circolo di Pozzo Bove, dunque, ci si aspetta «una grande partecipazione, perché stavolta c’è bisogno di essere in tanti, anche per dare il giusto peso alle aspirazioni presenti e future della città».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright