The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ Ecco perchè la Tari non si può proprio digerire

12

Vi spiego perché hanno fatto macelleria sociale!

 

Partiamo da un esempio:

una famiglia Viestana di 4 persone con la fortuna di avere uno stipendio fisso (al quale potrebbe aggiungersi anche quello della moglie), che possieda una casa di proprietà di 110 m.q. paga euro 3,68 al mq. (al netto della quota provinciale).

Ora tenetevi stretti e state calmi, perché adesso viene il bello:

una famiglia Viestana di 4 persone con la sfortuna di avere un  misero stipendio stagionale (con la moglie casalinga e due figli a carico, magari anche piccoli o studenti)  che dopo lunghi sacrifici possieda una casa di proprietà di 60 m.q.  paga euro 5.68 al mq. (al netto della quota provinciale).

Praticamente, accade a Vieste:
che più la casa è piccola;
più è precario lo stipendio;
più paghi di Tari;

più è grande la casa;
più è sicuro lo stipendio ( magari due)  meno paghi di tari.

Si sono comportati come dei Robin Hood all’incontrario, fanno pagare di più a chi sta peggio e di meno a chi sta meglio.

Questi gli effetti deleteri di una applicazione meccanica dei coefficienti normativi utilizzati con il minimo “apparente” a tutti i cittadini, senza tener conto delle condizioni soggettive, quali il reddito e  di quelle oggettive, quali la superficie della casa.

Sorprende che, orgogliosi di non so che, si appuntano anche la medaglia di campioni di giustizia sociale; dovrebbero invece prenotarsi per il ritiro del premio “oscar” all’incapacità di amministrare.

L’unica casa da tassare con i  massimi è la casa municipale,  occupata da questa famiglia di incompetenti. Quella sì che produce un sacco d’immondizia!

Saverio Prencipe


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright