The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ Caro Don Mimì… Chi non muore si rivede

8

I consiglieri di opposizione Spina Diana Domenicantonio, Devita Angelo, Clemente Mauro, Montecalvo Antonio hanno chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale “monotematico”straordinario,  prima di Natale, per affrontare e discutere il “Piano Finanziario e Tariffe Tari”.

Domenica presso i giardini pubblici è iniziata una petizione popolare per contestare questo provvedimento ed il buon Mimì ha presieduto il comitato mostrandosi ai suoi cittadini/elettori comprensivo e disponibile. Veniamo ai fatti:  navigando un po’ in rete, si è riusciti a scaricare la delibera del Consiglio Comunale di approvazione della Tari e (udite, udite!)  ciò che sconvolge sono gli esiti della votazione. Due soli contrari (Giuffreda e Calderisi), 10 favorevoli e 5 astenuti. Indovinate un po’ cosa abbiamo scoperto? Nel gruppo degli astenuti brillano i nomi di Don Mimì (Spina Diana), del custode Angelo (Devita), del sovversivo Clemente e pure di Montecalvo. Ci siamo persi qualcuno per strada: quel birichino di Michele Mascia, il nostro amato Presidente del Consiglio Comunale, pur facendo parte della maggioranza si è astenuto per non tradire il suo compagno storico. La campagna elettorale per le prossime elezioni è iniziata? I cittadini viestani meritano ancora tutto questo? Perché i nostri politici non hanno contestato al momento opportuno votando sfavorevolmente per un provvedimento così ingiusto ed iniquo? A cosa servono queste strumentalizzazioni e questi inganni? Perché Diana e tutta la sua ciurma si sono ricordati solo dopo qualche mese  che, probabilmente, molte delle famiglie viestane  non avrebbero potuto onorare pagamenti così ingenti? Siamo stanchi di bugie, di false promesse e di mezzucci che creano esclusivamente illusioni e tanta delusione.  Non meritiamo tutto ciò, basta!

Un cittadino stanco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright