The news is by your side.

Schittulli a Foggia: Il Gino Lisa deve essere l´aeroporto del Gargano

5

Francesco Schittulli scopre le carte e inizia a girare la Puglia da candidato presidente in pectore del centro destra. Ieri incontro pubblico a Foggia.  "Sono pronto, ma prima l’unione della coalizione e le indicazioni del partito. Ora la cosa più importante è risollevare tutto il centrodestra per conquistare la Regione Puglia. Emiliano? Non ho paura. I pugliesi sono stanchi di 10 anni di mal governo della sinistra, pertanto in primavera sapranno giudicare".  Schittulli si è soffermato anche sulle problematiche locali ad iniziare dalla crisi dell’aeroporto."L’aeroporto Gino Lisa, così come è oggi, è anti-economico e immaginarlo solo per collegare la Capitanata a Roma o a Milano diventa riduttivo. Occorre però allungare la pista, per rendere l’aeroporto competitivo con altri aeroporti.

"Lo scalo foggiano deve diventare l’aeroporto del turismo destagionalizzato della Puglia, quello dove atterrano i charter religioso, e degli altri ambiti settoriali turistici (di porto vacanziero, convegnistico). Conosco diversi baresi che si recano a Medjiugorje con questi voli diretti. Ora, possibile che noi non dobbiamo fare la stessa cosa per i devoti di S. Pio o S.Michele. per quelli che vogliono raggiungere S.Giovanni Rotondo, Pietrelcina, Monte Sant’Angelo direttamente. Confezionare pacchetti turistici, renderli più competitivi attraverso un costo biglietto aereo contenibile. L’allungamento della pista, con possibilità di atterraggio di aeromobili da 150 posti, consentano in ogni stagione visitare luoghi religiosi storici: penso al Castello di Lucera, Manfredonia. Luoghi naturali come la Foresta Umbra nonché gli ameni borghi dei Monti Dauni e Gargano. La settimana scorsa abbiamo avuto 22 – 23 gradi anche sul Gargano. Dobbiamo essere in grado di attrarre il pensionato europeo fuori stagione che vuole godere il nostro clima".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright