The news is by your side.

Amici di Forza Silvio – Vieste /”L’Operatore Turistico non è un delinquente”

4

Ci raccontano che il  famigerato gruppo degli astensionisti sulla delibera del Consiglio Comunale del 03/09/2014, avente per oggetto la nuova tassa denominata"TARI", sia in preda ad una crisi d’isterismo, perché non potendo cavalcare politicamente, il sia pur comprensibile disagio della povera gente, perché da noi smascherati nel loro doppiogiochismo, non hanno escogitato di meglio che:

 a) – dare mandato al Consigliere AVVOCATO Montecalvo di cimentarsi politicamente, attraverso il Web, nella sua migliore qualità, quella di dispensar insulti verso tutti, senza mai esprimere, cosa più congeniale al suo ruolo, giudizi di merito sui contenuti espressi, immaginiamo che tale carenza sia dovuta ad una mancanza di capacità politica.

 b) – aver armato, di atti del Comune, la mano di qualche cialtrone, alla disperata ricerca di una improbabile quanto impossibile riabilitazione politica,cercando ingannevolmente di far passare il messaggio che l’Amministrazione Nobile abbia voluto in questa vicenda "Tari" privilegiare, sulle tariffe, gli alberghi a scapito delle famiglie.Niente di più falso e di vergognosamente ignobile che tradisce soprattutto il rispetto che si deve nei confronti dei cittadini  ignari.

Ad avvalorare questo gigantesco insulto alla verità, sono le domande che qui di seguito tutti ci possiamo porre. Se l’Amministrazione Nobile,avesse voluto privilegiare l’imprenditoria turistica viestana, perché, se era nelle sue facoltà, non ha adottato il provvedimento sin dal primo giorno del suo insediamento?
Ancora più logico, perché non ha esercitato questa sua  prerogativa di avvantaggiare una categoria,alla scadenza del suo primo mandato, così da ingraziarsi l’imprenditoria, al fine di un sicuro successo elettorale? Invece tutto succede scioccamente nell’ultimo anno e mezzo circa dal fine mandato consapevole, almeno il Sindaco di non potersi più proporre alla guida della Città.

La verità assoluta, che tutte le persone, in buona fede,hanno recepito, è che gli anni addietro si operava con i parametri e tariffe "TARSU", oggi, ribadiamo ancora una volta, che a dettare le regole e le tariffe della nuova tassa sui rifiuti"TARI", non è stata la discrezionalità dell’Amministrazione Comunale, bensì il rispetto delle norme indicate nel Decreto Legge del Governo. Diciamo anche che è giunto forse il momento di dire basta a questo continuo esercizio, di aizzare l’odio sociale in questa città, che a qualche accattone politico in cerca di visibilità, oggi può sembrare utile e comodo, ma domani ne potrebbe essere vittima dello stesso sentimento, di dire basta ad esprimere giudizi sprezzanti e discriminatori nei confronti dell’imprenditoria turistica locale, alimentando l’idea che esercitare la professione di Operatore Turistico, sia quasi un’attività delinquenziale, ed invece bisognerebbe prendere atto, pur rimproverando loro per alcune responsabilità, che rappresentano il volano economico di questa nostra città, soprattutto sotto il profilo occupazionale  e dell’indotto che è rappresentato dalle tante ed innumerevoli attività commerciali.

 

    Gli  Amici di Forza Silvio – Vieste    


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright