The news is by your side.

Comitato Revisione Tariffe Tari Vieste: “nessun nostro punto è stato rivisto”

11

Esprimiamo incomprensione e profonda delusione, rispetto alla posizione assunta dall’ Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco Nobile e dall’Assessore Rosiello, nell’incontro avvenuto oggi nella sede municipale con lo scrivente comitato. Infatti, nessun punto da noi proposto, seppur ampiamente documentato  nella richiesta avanzata in data 09.12.2014,  è stato ritenuto meritevole di accoglimento.
 
Di contro, sconvolge l’atteggiamento assunto dai nostri rappresentanti istituzionali, che invece di comprovare un puntale “diniego” alle nostre richieste, sottoscritte da otre 800 cittadini, viceversa, ci hanno chiesto di sostituirci alle forze di polizia, allo stesso governo cittadino, per effettuare controlli e verifiche finalizzati alla segnalazione di soggetti che non conferiscono rifiuti negli orari stabiliti, che non effettuano la raccolta differenziata, o peggio ancora, che non pagano la dovuta tassa dei rifiuti.

Fermo restando che quanto sopra, come è banale sottolineare, dovrebbe essere un dovere civico di ogni cittadino, tuttavia, sorprende che  sfugge ai nostri interlocutori quali siano le competenze “proprie” della pubblica amministrazione, la quale,  ha l’obbligo di assicurare il rigoroso rispetto della Legge e dei Regolamenti Comunali, avendo a disposizione tutti gli strumenti, l’organizzazione le risorse umane ed economiche, per garantire tale scopo.

La stessa, oltre ad assolvere ai suoi compiti istituzionali, dovrebbe anche pretendere il rispetto delle norme contrattuali con la società che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, la quale, avrebbe dovuto garantire determinate percentuali di raccolta differenziata, allo stato disattese.

La fantasia non ha limiti!

Hanno avuto la pretesa, ma tale è rimasta, di comunicarci che attraverso la “auspicata” nostra  “attività poliziesca” e delle “potenziali sanzioni elevate”, di alimentare un inesistente, quando improbabile,  fondo comunale da utilizzare a sostegno delle famiglie bisognose.

Perseverano nella fatale menzogna di sostenere che le tariffe siano una conseguenza diretta della normativa di riferimento, piuttosto, che una mera attività amministrativa discrezionale esercitata dalla Giunta Municipale.

Non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare!

Infine, si comunica che questo Comitato sta valutando ogni possibile iniziativa, per contrastare queste inique e paradossali tariffe tari, oggi più che mai, dopo aver assistito alle fandonie raccontate dai nostri Amministratori Comunali.

Il Comitato Revisione Tariffe Tari Vieste


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright