The news is by your side.

Aeroporto Gino Lisa: «La provincia di Foggia ha le caratteristiche per essere scalo nazionale»

6

Il deputato foggiano Di Gioia appoggia l’istanza collettiva dei sindaci. 

 

«Ho scritto numerosi atti di sindacato ispettivo affinché attraverso la valorizzazione di questa infrastruttura si avviasse un progetto di ripresa economica di un’intera provincia che vive una profonda crisi economica e, come è giusto che sia, i Sindaci dell’intero territorio hanno presentato un’istanza collettiva affinché si arrivi a tale riconoscimento». Lo dichiara il deputato foggiano Lello Di Gioia (Psi) in merito al riconoscimento dell’aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia a scalo di interesse nazionale, nella interrogazione presentata questa settimana al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi.
Con decreto ministeriale del novembre dell’anno passato è stato individuato l’aeroporto di Crotone come scalo nazionale, prevedendo per esso che i servizi aerei di linea sulle rotte Crotone – Milano Linate e Crotone – Roma Fiumicino e viceversa costituiscano servizi di interesse economico generale. «Pur non mettendo in discussione quanto previsto per la provincia di Crotone  – spiega Di Gioia –  non si comprende perché tale opportunità non si voglia concedere alla provincia di Foggia che è la seconda più estesa d’Italia e comprende nel proprio territorio aree interne, remote, periferiche, geograficamente ed economicamente svantaggiate (Gargano e Monti Dauni), che distano oltre 220 km e circa tre ore dall’aeroporto di Bari Palese. La provincia di Foggia non è, inoltre, dotata di collegamenti con treni ad altra velocità e, rispetto alla provincia di Crotone ha un numero maggiore di abitanti (circa 650.000), e la popolazione residente in aree più vicine allo scalo foggiano rispetto agli aeroporti alternativi di Bari, Napoli e Pescara è di 1.333.325 abitanti, inclusi i residenti in porzioni di province limitrofe  (Campobasso, Potenza, Avellino, Benevento, BAT) da poter beneficiare di un bacino d’utenza specifico e non sovrapposto ad altri scali, come previsto in merito dalla Comunicazione 2014C  Orientamenti sugli aiuti di Stato agli aeroporti e alle compagnie aeree.
Ma c’è dell’altro – continua il deputato pugliese – : l’aeroporto ‘Gino Lisa’ di Foggia, garantirebbe  la continuità territoriale verso le isole Tremiti, importante snodo turistico, ed è, inoltre, già incluso nella rete TEN-T Comprehensive Network approvata da Parlamento europeo, Commissione europea e Consiglio dei ministri europeo in via definitiva nel dicembre del 2013.
«Le caratteristiche della provincia di Foggia, sarebbero dunque maggiormente corrispondenti alla qualifica di scalo nazionale a quelle richieste per accedere a tale prerogativa da altri aeroporti a cui è stata riconosciuta tale qualifica e – conclude Di Gioia – sarebbe utile prevedere l’istituzione di almeno due collegamenti dall’aeroporto ‘Gino Lisa’ e le città di Milano e Torino per garantire la continuità territoriale». La parola ora al ministro Lupi.

——————————————————————————————————-

Una conoscenza messa sull’avviso

Non aspettare che qualcuno abbia bisogno di cercarti
FATTI TROVARE – FA-TTI TRO-VA-RE……
Il sito Web OndaRadio con i suoi oltre 6mila contatti al giorno, che generano in un anno due milioni di utenti e più di 11milioni di pagine lette ti offre una vetrina unica – UNI-NI-CA per la comunicazione della tua azienda.
Chi ti dà più visibilità ?

Due milioni di CONTATTI ti hanno già trovato su OndaRadio

OndaRadio….ti serve !!!

——————————————————————————————————— 
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright