The news is by your side.

Gli auguri del Papa al vescovo D’Ambrosio per i 25 anni di sacerdozio

7

Monsignor Domenico D’Ambrosio, vescovo di Lecce e già arcivescovo delle diocesi Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo e Foggia-Bovino, oggi festeggia il venticinquesimo anniversario di ordinazione episcopale. A "don Mimì" gli auguri del Papa .“Venerabile Fratello, a te che con gioia nella prossima solennità dell’Epifania del Signore, ricorderai il 25° dall’Ordinazione Episcopale a cui seguirà l’aureo Giubileo sacerdotale, inviamo questa Lettera per esprimerti i migliori auguri e significarti il fraterno affetto che ci unisce in Cristo. Conoscendo bene l’impegno e la diligenza profusi nel sacro ministero, questa circostanza ci è propizia per congratularci di cuore con te per le opere compiute, ricche di frutti. Pertanto, Venerabile Fratello – prosegue Francesco -, mentre risplendono giorni di grazia della tua vita per i benefici ricevuti dal Padre celeste, salga a Lui la tua lode e benedizione: “Ti amo, Signore, mia forza, Signore, mia roccia, mio rifugio, mio liberatore” (Sal 18, 2-3). Il Divino Redentore del genere umano, “primogenito di ogni creatura” (Col 1, 15), auspice la gloriosa e sempre Vergine Maria, ti sostenga e custodisca con la sua grazia e continui ad arricchirti con doni celesti. Venerabile Fratello, ti sia annuncio, presagio e testimonianza del Nostro affetto la Benedizione Apostolica che impartiamo molto volentieri a te e per tuo mezzo alla tua carissima Chiesa da questa Sede del Beato Pietro chiedendo di pregare per noi. I doni dello Spirito Paraclito, Figli dell’amata Puglia, vi sostengano e vi riempiano di gioia!”. Le celebrazioni per il venticinquesimo anniversario dell’arcivescovo D’Ambrosio saranno semplici e sobrie. Oggi alle ore 18, l’arcivescovo D’Ambrosio presiederà una solenne concelebrazione eucaristica nella cattedrale di Lecce. Nell’occasione, inoltre, il Presule ha voluto scrivere una lettera pastorale ai sacerdoti, dal titolo “Salire, stare, scendere”. “A venticinque anni dalla mia ordinazione episcopale -scrive D’Ambrosio- ricevuta nella Basilica di San Pietro il 6 gennaio 1990, dalle mani di San Giovanni Paolo II e a cinquant’anni dalla ordinazione presbiterale conferitami da Mons. Andrea Cesarano, arcivescovo di Manfredonia e amministratore perpetuo di Vieste, il 19 luglio 1965 nella Chiesa Madre di Sant’Elia Profeta in Peschici, ho pensato a un segno di gratitudine verso tutti voi miei compagni di viaggio nelle varie ‘trasferte’ che il Signore nei suoi imperscrutabili disegni e nell’obbedienza alla Chiesa ha voluto per me”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright