The news is by your side.

Calcio Juniores/ APRICENA – ATLETICO VIESTE 0 – 0

3

Apricena – A.Vieste non passerà certo agli annali come una partita indimenticabile, il terreno di gioco allentato, le gambe imballate dalle festività natalizie ed un pizzico di timore dovuto alla paura di perdere, hanno fatto da contorno ad un pareggio che accontenta forse più la squadra di casa che il Vieste.  Incolore, inodore ed insapore. Fosse un alimento potremmo e dovremmo descriverlo così, ma stiamo parlando di  una partita di calcio, terminata zero a zero e con l’impressione che le due squadre avrebbero potuto giocare fino a notte inoltrata, ma difficilmente il risultato sarebbe cambiato. Mettiamoci pure, come attenuante da parte viestana, l’emergenza di non poter schierare tra squalificati ed infortunati ben quattro titolari, ma di fronte ai ragazzi di Sante Lapomarda c’era un Apricena, che si è dimostrato davvero pochissima cosa che con un po’ di determinazione, ma soprattutto con qualche applicazione tattica, si sarebbe potuto comunque battere. Primo tempo soporifero, che la partita non riserverà grosse emozioni lo si intuisce fin dall’inizio, dove le due squadre si studiano senza farsi male. È comunque il Vieste a tenere in mano il pallino del gioco, come testimonia il continuo possesso palla dei ragazzi viestani, di azioni da gol, comunque, nemmeno l’ombra. Il più propositivo è Monacis, che al 4’ e al 25’ mette in apprensione la retroguardia di casa, i ragazzi locali si svegliano solo sul finale del tempo, ma senza causare grattacapi alla difesa viestana. Si va così all’intervallo con zero palle gol all’attivo, un gioco molto imbrigliato a centrocampo, dove il possesso palla del Vieste, non è mai pericoloso e le verticalizzazioni sono merce davvero rara. Il secondo tempo inizia con un cambio tra le fila dei padroni di casa, dentro Zurlo per un impalpabile Lauriola. La gara si accende un po’, con un’occasione per parte, prima De Luca non riesce a toccare verso la porta un pericoloso crosso dalla destra, poi è il turno di Zurlo di mettere a lato un cross invitante dalla fascia sinistra. Gli ingressi di forze fresche tra le fila del Vieste  non cambiano di molto l’andamento del match, fino al minuto 71′, quando il direttore di gara assegna alla compagine viestana un calcio di rigore. Sul discetto si presenta lo specialista De leo che sciupa, l’unica vera, grossa palla gol di tutto il match, capitata non a caso su palla inattiva. La gara si avvia così lentamente alla conclusione, con le due squadre che alla fine sembrano anche accontentarsi del pareggio. Finisce qui una partita che non soddisfa né i padroni di casa né il Vieste, che rimedia nelle ultime quattro gare disputate, due sconfitte e altrettanti pareggi. Una prestazione opaca dei viestani, contro un avversario per niente trascendentale ed anche l’assenza di tanti titolari non può e non deve costituire un alibi dopo una gara giocata senza smalto e cattiveria agonistica.

A. Vieste: Ragno, Papagni, Chionchio, Coco, Pafundi, De Vita, Cipriani, Santoro, Monacis, De Leo, De Luca

a disp. Chiaromonte, Masanotti,Solitro,Campaniello, Sicuro, Sicignano

all. Sante Lapomarda


RISULTATI E CLASSIFICA

Apricena – A. Vieste 0 – 0

Canosa – Cerignola   0 – 1

Carapelle-M.S.Angelo 0 – 2

Celle SV. -N.Andria   1 -1

Sammarco – Real Bat 2 – 1

Riposa Salvemini M.


CLASSIFICA

1  ) Cerignola        22

2  ) Salvemini M.   21

3  ) A.Vieste         17

4  ) N.Andria         15

5  ) Canosa           12

6  ) Apricena         12

7  ) M.S.Angelo      9

8  ) Carapelle         9

9  ) Celle S.V.        9

10 ) Real Bat         4

11 ) Sammarco      4

PROSSIMA GARA 17/01/2015

Cerignola – Sammarco

Vieste – Canosa

M.S.Angelo – Salvemini M.

N.Andria – Apricena

Real Bat – Carapelle

Riposa
Celle S.V.

Vincenzo
Casamassima


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright