The news is by your side.

Gino Lisa, Zifaro: “Blue Wings Air contattata da AdP per piano voli”, ma Franchini smentisce

4

Mentre in Capitanata sale nuovamente la fibrillazione per le scadenze che riguardano l’allungamento della pista del Gino Lisa, VIAe parere UE sugli aiuti di stato in primis, Valerio Zifaro si dice pronto a tornare in pista con la Blue Wings Air.  Il referente della società di brokeraggio con sede a Londra che aveva fatto la sua comparsa sulle scene poco meno di un anno fa con un progetto per lo scalo dauno, ha dichiarato di essere stato contattato da Aeroporti di Puglia per un incontro, da tenersi entro il 20 gennaio, finalizzato a riconsiderare il piano voli: Certo, il progetto originario non è mai andato oltre lo scalo tecnico e si è fermato ancor prima del volo inaugurale a causa del mancato accordo sui costi degli straordinari del personale di terra. L’auspicio della società – ha sottolineato Zifaro – è quello di trovare un accordo su antincendio, handling e personale ENAV e di tornare in gioco con un progetto che, questa volta, dovrebbe contemplare addirittura altri due aeromobili provenienti dalla flotta di un nuovo vettore su cui però, non vuole sbilanciarsi. Le dichiarazioni dell’imprenditore, tuttavia, non trovano alcuna conferma da parte di Aeroporti di Puglia. Il direttore generale, Marco Franchini, raggiunto al telefono, ha infatti smentito qualsiasi contatto con la Blue Wings Air e ha precisato: “Non credo ci siano le condizioni per lavorare con questo signore”. Sul fronte voli Franchini ha assicurato che proseguono le ricerche di un vettore che possa inserirsi sul mercato foggiano con un business plan positivo: "Facciamo fatica ad operare su Foggia – ha spiegato – perché il mercato è praticamente inesistente”. Dunque torna lo spettro dell’insostenibilità economica. Nel frattempo per il Gino Lisa si apre una fase decisiva perché entro questa settimana dovrebbe arrivare il parere della Commissione per la Valutazione d’Impatto Ambientale, prima tappa importante sulla strada dell’appalto dei lavori di allungamento della pista, si attende infatti l’aggiudicazione definitiva. Poi non resterà che sperare in un rapido scioglimento del nodo aiuti di stato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright