The news is by your side.

Piano nazionale aeroporti/ Il ministro Lupi chiede il parere delle Regioni entro il 15 febbraio

6

Il ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Maurizio Lupi, ha chiesto alle Regioni di accelerare il parere sul Piano nazionale degli aeroporti, per chiudere l’iter di approvazione entro il prossimo 15 febbraio, data intorno alla quale dovrebbe essere programmata la prossima Conferenza Stato – Regioni.  È quanto emerso nel corso dell’incontro politico che questa mattina ha visto impegnati a Roma gli assessori regionali ai Trasporti, per la Puglia era presente l’assessore al Bilancio Leo Di Gioia. Nel corso del vertice sono emerse richieste di integrazioni e modifiche e, in attesa del parere definitivo, il Piano prende forma caratterizzandosi per una certa flessibilità in entrata: a dimostrarlo è la presenza, all’interno della bozza del decreto, del comma 8 che prescrive la possibilità per gli aeroporti di Foggia e Forlì di essere reintegrati nel piano dimostrando entro un anno di avere i requisiti legati alla continuità territoriale, alla tipicità dello scalo e all’equilibrio economico. Stessa tendenza per le dinamiche di uscita: per rimanere nell’elenco degli scali di interesse nazionale sarà necessario essere in possesso dei requisiti al momento della firma del decreto, lo ha confermato lo stesso ministro Lupi nell’annunciare le modifiche al comma 6. Nel frattempo sono già state fissate altre due riunioni, una politica e una tecnica. Quest’ultima in particolare servirà a mettere a punto tutti gli aspetti legati alle finestre di tempo entro cui gli scali saranno tenuti a dimostrare di possedere i requisiti per essere reintegrati o rimanere nel Piano nazionale degli aeroporti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright