The news is by your side.

Gino Lisa/ VIA in dirittura d´arrivo, si attende l´Opzione Zero

6

Momento cruciale per il Gino Lisa, l’attenzione in questi giorni è concentrata sulle fasi conclusiva dell’iter per il rilascio della Valutazione d’Impatto Ambientale.  Il presidente della Commissione ministeriale, Stefano Calzolari, ha assicurato che lo scalo dauno è argomento di discussione nel corso delle riunioni settimanali del Comitato. Non ci sono ancora novità ufficiali, ma il clima che si respira è caratterizzato da un cauto ottimismo. Stando a indiscrezioni, infatti, il Comitato avrebbe chiesto un documento integrativo che consentirebbe di blindare il successivo decreto di VIA. Si tratta dell’ “Opzione zero”, cioè un approfondimento sui benefici dell’investimento a livello programmatico. Due anni fa non avrebbe fatto differenza, ma ora questo ulteriore step si è reso necessario poiché l’esclusione dell’aeroporto di Foggia dal piano Lupi ne ha di fatto rimesso in discussione la programmazione. Risultato: in assenza dell’opzione zero, che numeri alla mano dovrebbe documentare l’effettivo beneficio apportato dall’allungamento della pista, un decreto di VIA favorevole al Gino Lisa potrebbe essere impugnato. Ecco perché il presidente Calzolari si è riservato di non ufficializzare il parere prima che l’ENAC abbia ultimato e trasmesso alla Commissione questo ultimo documento, sempre secondo indiscrezioni il tutto si potrebbe risolvere già entro la prossima settimana. Il Comitato ha inoltre chiesto che l’Amministrazione comunale si impegni a operare una rimodulazione acustica calibrata sull’allungamento della pista, ma è solo un piccolo dettaglio e sembra che sia già tutto pronto. Una volta risolte queste due ultime questioni dovrebbero esserci tutte le condizioni per l’ufficializzazione del parere di VIA. Nel frattempo l’assessore regionale al Bilancio, Leo Di Gioia, ha annunciato che presto potrebbe risolversi nel migliore dei modi anche la questione legata alla possibilità di reintegrare il Gino Lisa tra gli scali di interesse nazionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright