The news is by your side.

Manfredonia riabbraccia mons. D´Ambrosio che festeggia 25 anni da vescovo

8

Manfredonia riabbraccia mons. Domenico D’Ambrosio, arcivescovo metropolita di Lecce, che ha scelto la città garganica per festeggiare i 25 anni di episcopato e i 50 di sacerdozio.  Don Mimì, come lo chiamano dalle nostre parti, ha scelto il giorno di San Lorenzo, patrono di Manfredonia, per celebrare questa doppia ricorrenza. In una cattedrale gremita come non mai, D’Ambrosio ha presieduto la liturgia, prima di partecipare alla solenne processione insieme all’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, mons. Michele Castoro.  Per il presule di Peschici è stata l’occasione utile per ripercorrere i suoi primi anni da vescovo e una vita al servizio della Chiesa.  "Sono molto emozionato, ma non per quello che festeggio ma per essere tornato a Manfredonia, nel mio Gargano, dove ho riabbracciato tanti amici e respirato l’aria della mia terra. Una terra che deve riappropriarsi della sua identità  e deve rialzare la testa: l’economia deve ripartire e i giovani non devono essere lasciati soli. Come? Con la determinazione e il sostegno delle istituzioni locali".

Domenico D’Ambrosio ha iniziato  dalla diocesi  di Termoli – Larino, la piccola diocesi molisana che gli fu affidata dal papa Giovanni Paolo II dal 1990 al 1999, prima di approdare a quella di Foggia Bovino, per il primo incarico da arcivescovo metropolita, impegno durato fino al 2003 quando fu chiamato all’arcidiocesi di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo. Nel 2009 fu Papa Benedetto XVI a nominarlo arcivescovo metropolita di Lecce, al posto di Cosmo Ruppi che aveva ampiamente superato l’età della pensione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright