The news is by your side.

Kick boxing / 2° tappa Campionati Italiani Sud per i ragazzi del “Team Manzari” Vieste

57

 

Continuano le avventure del Team Manzari. Domenica 08-02-2015 gli atleti del Team sono arrivati a Salerno invitati ad un evento creato da Gennaro Cifuni e Mirco Schembari, i quali meritano un caloroso ringraziamento per la professionalità e ospitalità offerta.

I ragazzi della Dojo Manzari avevano tutti un incontro singolo da disputare sul ring.
Nonostante fosse per quasi tutti la prima esperienza sul ring e nonostante per la prima volta combattessero di K1, disciplina che prevede l’ uso di ginocchiate, pugni girati e prese varie su gambe, gli atleti hanno portato a casa la vittoria, sconfiggendo tutti gli altri Team presenti.
Ma vediamo per ordine come si sono comportati gli atleti: Francesco Riccardi vince nettamente l’ avversario e inoltre viene premiato, con un cinturone di campione italiano, nel Gala serale come miglior atleta dell’anno per numero di combattimenti e per risultati conseguiti.

Salvatore Riccardi, unico ad aver disputato due match, accetta la sfida nonostante gli siano capitati avversari più pesanti, ma grazie alle competenze tecniche e alla ottima preparazione fisica ha la meglio in entrambi i combattimenti. Francesco Vescera combatte invece contro un avversario piuttosto ostico e duro ma, non fermandosi mai e attaccando con coraggio e determinazione, vince. Passiamo agli adulti: il primo a salire sul ring è stato Jacopo Impagnatiello che, con una tecnica eccellente, ha vinto senza scomporsi minimamente.

 Tomas Innangi vince per KO al primo round con un calcio girato al fegato dell’ avversario dimostrando una potenza nei colpi notevole. Infine chiude l’ evento Antonio Di Candia che vince l’incontro dando spettacolo di calci volanti girati e una boxe infallibile. Questa volta più che mai il maestro Michele Manzari torna a casa soddisfattissimo e orgoglioso dei suoi combattenti. Un ringraziamento particolare a Salvatore Riccardi per il supporto tecnico di video e foto e Michele Riccardi per il supporto fisico e morale al Team. Il maestro incita i ragazzi a continuare su questa strada e a breve si uniranno altri combattenti.

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright