The news is by your side.

LETTERA APERTA AI CITTADINI DI PESCHICI

4

Riceviamo e pubblichiamo.

 

 Scrivo la presente per informare i cittadini di Peschici che il movimento politico “PESCHICI AI PESCHICIANI” è diventato e sta diventando sempre più grande e raccoglie sempre più consensi.
Come al solito la politica di chi non è con il mio movimento è rappresentata da calunnie, diffamazioni, cattiverie, esposti anonimi.
Nei giorni scorsi in Peschici sono circolati dei volantini anonimi diffamatori contro la mia persona. Per gli “ignoti” autori dello scritto anonimo io sarei “l’uomo che sussurra ai soldi”! “Ci vuole coraggio a presentarsi come candidato Sindaco a Peschici”!
Solo dietro agli scritti anonimi può nascondersi chi continua a diffamare la mia persona.
Certo che mi candiderò Sindaco, ci può giurare chi ha scritto il volantino (io sono perfettamente chi ne sono gli autori).
Sussurro così tanto ai soldi che rinuncerò, quando sarò eletto alla massima carica comunale, all’indennità spettante al Sindaco per donarla alle persone (veramente) bisognose di Peschici. Vediamo se c’è qualcuno che, come me, vuole rinunciarvi.
Io sono stato abituato sempre a lavorare. Tutto ciò che posseggo è dovuto al mio lavoro (a differenza di altri).
È stata denigrata la mia persona nel volantino anonimo, è stato denigrato il mio lavoro (passato e presente). Da che pulpito proviene la predica! Chi ha sempre rubato in vita sua ora chiama ladro me!
La mia campagna elettorale è iniziata in anticipo e continuerà positivamente.
Evidentemente a Peschici c’è chi teme di perdere la poltrona!
Chi ha scritto il volantino anonimo ha davvero poca memoria. Gli farò riacquistare io la memoria in occasione del mio prossimo comizio di aprile.
Il mio movimento politico è in netta contrapposizione sia con l’attuale maggioranza che governa Peschici sia con chi fa finta di opporsi alla detta maggioranza.
“Nel Comune di Peschici non c’è più un euro da prendere”. Così ha scritto chi si nasconde dietro all’anonimato. Forse hanno paura che le casse comunali non possano più soddisfare i loro interessi personali?
L’importante è che se ne parli, diceva qualcuno. Evidentemente mi temono e ciò non può che darmi più forza e più vigore.    
Nessun rappresentante del Comune di Peschici mi ha espresso la minima solidarietà dopo lo scritto anonimo contro di me.
Dico ai diffamatori che non mi fermerò dinanzi a niente e a nessuno.
Voglio cambiare Peschici e la cambierò (questa è la loro paura).
Non firmerò mai cambiali (com’è sempre stato abituato qualcuno) e non accetterò mai compromessi.
Peschici è allo sfascio e qualcuno fa finta di non rendersene conto.
La nostra cittadina ha tante intelligenze e non ha bisogno di trovarne in paesi limitrofi. Eppure ricorriamo ancora all’operato di persone non peschiciane. E i peschiciani dove devono andare?
Peschici dev’essere nuovamente dei peschiciani.
Peschici ai peschiciani.
Ad maiora…

Avv. Giuseppe FALCONE, candidato Sindaco di Peschici


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright