The news is by your side.

Regione Puglia: Pdl-Fi no alla doppia preferenza, sì a 50-50

15

Nel caso in cui la maggioranza dovesse fare colpi di mano sulla parità di genere noi siamo favorevoli al 50-50 e non alla doppia preferenza.

 Per il resto siamo per soglie di sbarramento alte". Lo ha detto il capogruppo consiliare di Fi-Pdl, Ignazio Zullo, al termine della discussione generale nel Consiglio regionale della Puglia sulla proposta d’integrazione e modifica della legge elettorale. "Siamo dentro ad un accordo complessivo di non stravolgimento della legge del 2005, che prevede d’intervenire su alcuni punti per adattarla. Ci sono a nostro avviso – ha spiegato Zullo – quattro questioni da esaminare. Sulle soglie di sbarramento noi proponiamo il 4,5% dentro la coalizione, l’8% per le forze non coalizzate e il 12% per le coalizioni. Poi poniamo la questione relativa alla modalità di attribuzione del premio per dar vita a maggioranze stabili: la legge, giova ricordarlo, non parla di assicurarle ma di agevolarle perché al di sotto di determinati risultati non è possibile attribuire tanti seggi, magari prendendoli con pochi punti percentuali di scarto". "Ecco perché – ha aggiunto Zullo – proponiamo due sole fasce e la non attribuzione del premio di maggioranza al di sotto della seconda. C’è anche la questione relativa alla modalità di attribuzione dei seggi e di distribuzione agli eletti e noi a riguardo presentiamo un emendamento che tende a rimettere in gioco quanto ribadito dalla legge 108 del 1968, che ha un suo criterio e metodo di ripartizione consolidato". "L’ultima questione – ha concluso – è quella della parità di genere, che per prassi consolidata non potrebbe essere riproposta in aula avendo il Consiglio già detto la sua a riguardo. Nel caso si discuta noi siamo favorevoli alla preferenza singola perché l’eletto non deve risultare frutto di giochi di ‘coppie e coppiette’ e perché il voto con questo giochino sarebbe controllabile nelle sezioni, con il rischio di consegnare la politica ai poteri forti, anche delinquenziali, e di tenere in scacco la politica regionale". Sulla preferenza di genere si è espresso anche il capogruppo consiliare di Ncd, Domi Lanzilotta: "Non ci nascondiamo e non rifiutiamo il confronto sulle esigenze che sono emerse del dibattito di questi ultimi mesi. La legge elettorale, in quanto complicata e complessa regola del gioco, ha bisogno di equilibri. Noi riteniamo che il punto di equilibrio sarebbe il collegio unico regionale". (Ansa)

 

 

 

 

———————————————————————————–

Vieste/ Impara a “raccontare” un vino partecipa al corso per sommelier

L’Ipssar "E. Mattei" di Vieste, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommeliers Puglia, organizza un corso da sommelier di primo livello presso l’Istituto. E’ l’occasione per imparare a "raccontare" a "comunicare" un vino. A descriverlo anche in termini "lirici" oltre che strettamente specialistici.

I corsi avranno inizio nei primi giorni di marzo e si svolgeranno nel pomeriggio con lezioni settimanali.
Info: 3387041545  (Leo Vescera)
         3381273116  (Lino Bua)

——————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright