The news is by your side.

Vieste/ Cassazione avrebbe dovuto decidere a marzo l’arresto-bis dell’allevatore ucciso un mese fa

13

Il ricorso della difesa aveva sospeso l’esecuzione del nuovo provvedimento contro Angelo Notarangelo.

 

 Sarebbe stato discusso ai primi di marzo dalla Corte di Cassazione il ricorso difensivo contro la decisione del Tribunale della libertà di Bari che aveva annullato la ri­messione in libertà e ordinato l’ar­resto-bis di Angelo Notarangelo, l’al­levatore viestano di 37 anni sopran­nominato «Cintaridd’», assassinato la mattina dello scorso 26 gennaio in un agguato alle porte del paese: rien­trava a Vieste dalla sua masseria a bordo di un «suv» quando un com­mando di killer a bordo di un’altra macchina l’ha crivellato di colpi. Ag­guato ancora in cerca di autori e mandanti, con le indagini condotte dai carabinieri coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Ba­ri. Angelo Notarangelo, ritenuto al vertice dell’omonimo clan che si sa­rebbe occupato di racket della guar­diania e di droga, era stato detenuto dall’aprile 2011 al 31 luglio 2014: 3 anni e 4 mesi trascorsi tra carcere e domiciliari (l’ultimo anno in un’abitazione di Termoli) prima che due diverse sezioni collegiali del Tribu­nale di Foggia accogliessero le istan­ze difensive, revocando i domiciliari e rimettendolo in libertà con obbligo di firma in caserma: Notarangelo era tornato libero sia per il processo «Me­dioevo» in cui era stata condannato 4 febbraio 2014 in primo grado a 11 anni per tre estorsioni e tentate estorsioni con esclusione dell’aggravante della mafiosità; sia per il processo «Tre moschettieri» ancora in corso di celebrazione a Foggia, nel quale Dda ne chiedeva la condanna a 1 anni sempre per storie di racket della guardiania. Proprio contro la doppia scarcerazione per «Medioevo» e «Tre moschettieri» la Dda aveva presentato appello al Tribunale della libertà, chiedendo l’arresto bis dell’alle­vatore: richiesta accolta nell’autun­no scorso dai magistrati, con l’esecuzione del provvedimento di cattura sospesa inattesa che la Cassazione esaminasse il ricorso difensivo: e fissato a marzo, i killer hanno fatto prima. Come la Dda presentò appello con­tro la scarcerazione di Luigi Notarangelo, 38 anni, cugino di Angelo e suoi coimputato nel processo «Tre moschettieri» in cui l’accusa ne chie­de la .condanna a 5 anni sempre per tentata estorsione: si dice innocente e la difesa chiede l’assoluzione. Anche Luigi Notarangelo fu scarcerato (re­voca dei domiciliari e obbligo di firma) nella scorsa estate; il Tribunale del riesame di Bari accogliendo il ricorso della Dda ne ha disposto l’ar­resto-bis eseguito dai carabinieri nei giorni scorsi che l’hanno riportato ai domiciliari. L’avv. Michele Arena, che insieme al collega Giancarlo Chiariello difende Luigi Notaran­gelo, protesta per l’arresto-bis. «L’iniziale provvedimento di revoca dei domiciliari con obbligo di firma adottato la scorsa estate dai giudici del Tribunale di Foggia davanti ai quali è in corso il processo» spiega illegale «fu superato in novembre da un suc­cessivo provvedimento degli stessi magistrati con il quale al nostro assistito fu revocato anche l’obbligo di firma: decisione quest’ultima che su­perava quella dell’ottobre precedente del Tribunale del riesame che aveva disposto l’arresto-bis dell’imputato. Nelle prossime ore depositeremo istanza ai giudici del Tribunale di Foggia chiedendo la rimessione in libertà di Luigi Notarangelo».

 

 

 

———————————————————————————————————————–

Vieste/ Impara a “raccontare” un vino partecipa al corso per sommelier

L’Ipssar "E. Mattei" di Vieste, in collaborazione con l’Associazione Italiana Sommeliers Puglia, organizza un corso da sommelier di primo livello presso l’Istituto. E’ l’occasione per imparare a "raccontare" a "comunicare" un vino. A descriverlo anche in termini "lirici" oltre che strettamente specialistici.

I corsi avranno inizio nei primi giorni di marzo e si svolgeranno nel pomeriggio con lezioni settimanali.
Info: 3387041545  (Leo Vescera)
         3381273116  (Lino Bua)

——————————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright