The news is by your side.

Monte S. Angelo/ Presentata la Carta servizi 2015 della Caritas diocesana

6

È stata presentata nella sede del Comune di Monte Sant’Angelo, presso la ex sede della Comunità Montana del Gargano, la Carta dei servizi 2015 della Caritas della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Con il Sindaco Antonio Di Iasio, l’Arcivescovo Mons. Michele Castoro, il direttore della Caritas diocesana, i rappresentanti delle Associazioni e i giovani impegnati nel sostegno scolastico a minori, i parroci e gli Assessori della Giunta di Monte Sant’Angelo.

Sono circa 4000 le famiglie assistite gratuitamente dai quarantaquattro servizi Caritas presenti in 12 paesi della diocesi, il 27% in più rispetto dell’anno 2014. 41 le parrocchie (Caritas) e 3 le associazioni di volontariato cattolico presenti con circa 280 volontari. Le opere da essi sostenuti sono 21, tra cui: le 3 mense cittadine Caritas, in cui confluiscono ogni giorno 93 bisognosi (32% in più rispetto al 2014, i pasti elargiti in totale gratuità sono 280 al mese), i 40 dispensari alimenti diffusi in diocesi che sostengono settimanalmente più di 3.200 famiglie (27% in più rispetto al 2014).
Particolare il servizio offerto dall’emporio Caritas di Manfredonia, che raggiunge gratuitamente circa 600 famiglie bisognose, sul totale delle 1700 famiglie seguite ordinariamente dagli altri 10 centri di distribuzione Caritas. Un’altra consistente opera segno è quella inerente il recupero scolastico rivolto ai minori: in 8 paesi della diocesi ci sono 15 strutture che affiancano con gratuità circa 200 ragazzi in difficoltà scolastica (il 24% in più rispetto al 2014).
Ai 9 centri di ascolto presenti in 4 città della diocesi confluiscono le richieste di sostegno psicologico (42% in più rispetto al 2014).
“Per ‘curare le ferite e riorganizzare la speranza’ nel territorio garganico occorre continuare a sostenere la formazione del volontariato ed elaborare iniziative solidali realizzate in rete con altri attori sociali, istituzioni-volontariato-scuola” – ha dichiarato don Domenico Facciorusso, direttore della Caritas diocesana.

Gli fa eco il Sindaco di Monte Sant’Angelo, Antonio di Iasio: “Con il Piano Sociale di Zona abbiamo offerto numerosi servizi e cercato di dare risposte alle tante situazioni di disagio e di povertà diffusa. Ma non bastano”. di Iasio ha anche rivolto un invito alla Caritas diocesana: “Uniamo le nostre forze e lavoriamo in rete per dare sempre più servizi al maggior numero possibile di persone”.
“La discussione continuerà l’11 marzo in una tavola rotonda che si terrà presso l’Auditorium ‘Markiewicz’ del Santuario insieme al Comune e al mondo del volontariato cattolico” – ha anticipato il responsabile dell’Azione Cattolica cittadina, Franco Ciuffreda.

MONTE SANT’ANGELO – A Monte Sant’Angelo sono 155 le famiglie seguite con la distribuzione dei beni di prima necessità da 6 strutture ecclesiali (21% in più rispetto al 2014). Significativa l’alleanza educativa promossa da diversi anni tra la scuola e la Caritas: 21 i bambini seguiti gratuitamente nel sostegno scolastico da 9 insegnanti volontari. Sabato 28 marzo sarà sostenuta dalla comunità ecclesiale di Monte Sant’Angelo la colletta alimentare cittadina. In cantiere, poi, la casa “Nazareth”, una struttura di accoglienza gratuita temporanea per famiglie in cerca di abitazione e persone senza fissa dimora.

Mons. Michele Castoro, Arcivescovo della Diocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, ha infine, dichiarato: “I segni negativi sono sotto gli occhi di tutti: dall’aumento dei poveri che mangiano nelle nostre mense Caritas, al forte disagio legato alla perdita del lavoro, e penso, per esempio, alla vertenza Sangalli, fino alla piaga del gioco d’azzardo. Per arginare queste difficoltà abbiamo messo in campo importanti iniziative: le mense, la casa della carità, l’attività della Caritas nelle parrocchie. La carità non è un optional per la chiesa. Dobbiamo essere in grado di ascoltare e di immedesimarci, di esprimere solidarietà. Oggi abbiamo una nuova consapevolezza: siamo vicini a chi vive nel bisogno”.

 

 —————————————————————————————————————-

Informazione commerciale/ Cedesi in gestione la creperia Fronte del Porto

La Paninoteca, yogurteria, cornetteria, frullati Fronte del Porto cedesi in gestione.

Info: 0884/708177 – 349/5082014

———————————————————————————

 

 

 

 

 

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright