The news is by your side.

Turismo Religioso-culturale si prova a fare sistema

17

Adesso che il progetto ha avuto successo si prova ad allargarlo anche ad altri centri interessati ai flussi turistici.

 

 Si è concluso con un interessante tavola rotonda il convegno “I Comuni pugliesi e la gestione degli itinerari culturali europei. Associazionismo per una gestione condivisa” organizzato a conclusione del Master “Accompagna – Animatori degli itinerari Culturali Europei” che si è svolto a Foggia tra settembre 2014 e febbraio 2015. Renato Di Gregorio di Impresa insieme, coordinatore metodologico del Master, ha aperto i lavori sottolineando le caratteristiche della nuova figura professionale dell’animatore: «Non è una guida turistica, né un accompagnatore dei pellegrini, ma un consulente che aiuta le varie organizzazioni presenti sul territorio (enti locali, scuole, im­prese, associazioni, ecc) ad associarsi e a lavorare assieme per garantire una risposta integrata e effi­cace per i diversi ‘turismi’ che attra­versano un territorio di ‘area vasta’». Due i modelli utilizzati da questa speciale figura: l’Organizzazione Ter­ritoriale e la Formazione Intervento. Il primo utilizzato per associare le or­ganizzazioni e il secondo per coinvol­gere le comunità locali nella proget­tazione dei cambiamenti necessari. Proprio con questi due modelli i giovani hanno potuto condurre una speciale ricerca sui luoghi attraversati dalla Via Francigena, che è uno dei 29 Itinerari Culturali europei, e formulare ipotesi precise sulle cose dà fare, sulle strutture da schierare, sui progetti da realizzare, sui costi da sostenere e sui finanziamenti da raccogliere a livello europeo. L’incontro ha offerto l’occasione agli amministratori presenti e coinvolti nell’analisi di esprimere i punti di vista rispetto al tema della gestione dei Cammini e la loro volontà e convinzione della necessità di attivare politiche di sviluppo comuni. L’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Foggia Eugenia Moffa, Comune che ha ospitato il Master e che ha messo a bando una borsa di studio per una giovane che vi ha partecipato, ha sottolineato l’importanza che questo tipo di turismo; se ben organizzato, potrebbe rappresentare per l’intero territorio provinciale e per l’occupazione giovanile, D’accordo sulla necessità di trovare una forma associativa tra i Comuni per la gestione del particolare tipo di turismo anche il sindaco di Monte Sant’Angelo Antonio Di Iasio. Egli, oltre a complimentarsi per il lavoro condotto, ha espresso il proprio interesse a che la prossima edizione del Master possa essere più "itinerante" offrendosi anche per ospitare parte del percorso formativo. Stessa apertura anche da parte dell’Assessore al Turismo, Istruzione e Cultura dì Lucera, Federica Triggiani. Pronta a battersi per far valere i diritti del piccolo, quanto meraviglioso, Comune che rappresenta, anche il Sindaco di Celle di San Vito, Maria Palma Giannini che si è dichiarata contraria a forme già note di unione tra Comuni, ma disponibile a considerare forme nuove di associazionismo che valorizzino anche i piccoli Comuni. «Nella provincia di Frosinone, nel Lazio, ci sono 38 Comuni associati e molti di essi sono piccolissimi, ma stanno assieme da dieci anni in un’ Associazione che si chiama SER.A.F.», ha detto Di Gregorio. La Professoressa Varraso della Facoltà di Economia dell’Università di Foggia, partner importante del Master, assieme al Seminario Diocesano "Foggia-Bovino" a Impresa Insieme e all’Istituto di Ricerca sulla Formazione-Intervento, ha sottolineato il grande lavoro fatto dai giovani, ha ringraziato il Comune di Foggia che ci ha creduto e tutti gli amministratori locali che hanno collaborato. «Per un lavoro serio sul turismo bisogna preparare professionalità adeguate; non si può improvvisare e pensare che chiunque possa esercitare questa professione, soprattutto quella dell’animatore- ha aggiunto la Varraso -; ci vuole inoltre una leadership che consenta di tenere insieme gli attori del territorio e faccia convergenza delle energie di ciascuno». Il  Consigliere provinciale con delega al turismo, Gaetano Cusenza, ha informato i presenti che la Provincia ha stanziato 200 mila euro per la cartellonistica turistica e si è reso disponibile ad offrire un tavolo di confronto per condividere modalità nuove di associazionismo tra enti locali per una politica turistica integrata.

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————————-

Informazione commerciale/ Cedesi in gestione la creperia Fronte del Porto

La Paninoteca, yogurteria, cornetteria, frullati Fronte del Porto cedesi in gestione.

Info: 0884/708177 – 349/5082014

———————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright