The news is by your side.

Vieste/ Sulla “inquietante” vicenda della riscossione e degli accertamenti, si faccia chiarezza!

11

A proposito della riscossione dei tributi comunali, la società concessionaria del Comune di Vieste è la Cerin srl di Bitonto (Bari), oppure, la Tributi Service srl di Roma? A distanza di quasi un anno dalla sottoscrizione del contratto, non è dato sapere!

Abbiamo riscontrato che gli avvisi di accertamento recano in intestazione la società “Tributi Service srl” di Roma, mentre alcuni esercenti che richiedono all’ufficio comunale preposto, gestito dalla società  Cerin srl, i verbali richiamati negli avvisi di accertamento prodotti dalla Tributi Service srl, vengono invitati a formulare un’istanza di accesso agli atti su carta intestata alla “Cerin srl” di Bitonto.

Insomma, la confusione regna incontrastata!

Con determinazione del Comune di Vieste, settore primo nr. 32 del 25-03-2014,  è stato approvato lo schema del contratto, successivamente sottoscritto (aprile del 2014) con la società Cerin srl di Bitonto (Bari) per svolgere il servizio di riscossione ed accertamento dei tributi comunali nel nostro Comune.

Con successiva deliberazione di Giunta Municipale, viene affidato un ufficio comunale, nel Municipio di Vieste, alla società Cerin srl di Bitondo, per espletare l’attività oggetto della gara di appalto. (Riscossione e accertamenti tributi comunali).

In questi giorni sono stati notificati e continuano a notificare “accertamenti cosap”, ai commercianti viestani, da parte della società “Tributi Service srl Roma”, gli stessi sono anche controfirmati dal Responsabile del servizio Tributi del Comune di Vieste.

Tanto premesso ci risulta che l’articolo 8 del contratto approvato con la suddetta determinazione comunale dal titolo – ( Personale dipendente – obblighi ) testualmente dispone: “…..A tal proposito, il Concessionario trasmetterà in copia al Comune, tutta la documentazione relativa al personale operante nella gestione del servizio, compresi i requisiti professionali posseduti…..”

Abbiamo il diritto di sapere chi ha effettuato l’attività di verifica, tra l’altro mai contestata immediatamente, richiamata negli avvisi di accertamento recapitati in questi giorni agli esercenti viestani?

Al Comune di Vieste è stata trasmessa tutta la documentazione, in ottemperanza del richiamato art. 8 del contratto, relativa al personale operante ed abilitato alle verifiche e controlli effettuate alle attività commerciali viestane?

I soggetti che hanno proceduto alle verifiche sono dipendenti della società Cerin srl di Bitonto (Ba), oppure, dipendenti della Tributi Service srl di Roma?

Se tale attività fosse stata svolta dalla Cerin srl, a che titolo gli accertamenti recano in intestazione una società di riscossione diversa, appunto, la Tributi Service srl?

Se viceversa, l’attività di verifica è stata svolta dalla Tributi Service srl, la stessa società, a che titolo è subentrata nel contratto stipulato tra il Comune di Vieste e la Cerin srl di Bitonto, posto che, l’art. 12 testualmente recita: “– (Divieto di sub-concessione)…. E’ vietato al Concessionario di cedere o sub-concedere, in tutto o in parte, l’attività assunta, sotto la comminatoria dell’immediata risoluzione del contratto e del risarcimento di tutti i danni e delle spese subiti dal Comune……”.

Ancora, il successivo art 13 stabilisce: “(Risoluzione del contratto) ….Costituiscono motivo per la risoluzione del contratto per inadempimento, ai sensi dell’art. 1456 del Codice Civile, i seguenti casi: lett. l) Sub-concessione del servizio”.

Se, come si vocifera, è avvenuta una “scissione” societaria tra la Cerin srl di Bitonto e la Tributi Service di Roma, quale attività è stata ceduta e trasferita a favore della Tributi Service srl?

E soprattutto, in che data è avvenuta la scissione, prima o successivamente alla sottoscrizione del contratto con il Comune di Vieste?

Semplici domande che richiedono semplici risposte………

Intanto, i cittadini viestani si ritrovano nelle mani atti di  diverse migliaia di euro da saldare entro e non oltre giorni 30 dal ricevimento dell’avviso di pagamento, altrimenti, rischiano il pignoramento, e gli amministratori comunali, fanno finta di niente……. tutto va bene madama la marchesa!

Associazione Pubblici Esercizi Vieste


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright