The news is by your side.

FI Giovani si riorganizza e si schiera con Schittulli

3

Assegnati nuovi incarichi a Vieste e Vico.

 

 Forza Italia Giovani di Capitanata è impegnata a strutturare il movimento giovanile. «Sono mesi che, attraverso un’iniziativa che abbiamo voluto intitolare #NOIxlaRINASCITA – fanno sapere i giovani forzisti- stiamo incontrando ed ascoltando i giovani del nostro partito- in ogni parte della provincia. Abbiamo avuto il piacere di conoscere tanti giovani, volenterosi di impegnarsi e di dire la loro all’interno del partito e delle proprie comunità». L’iniziativa è partita dal Gargano, con l’aiuto di Alessandro Santarsiero, di recente designato all’interno della direzione nazionale di FI Giovani, definito l’assetto del movimento giovanile a Monte S. Angelo, affidando il compito di coordinatore a Luigi Novembrino, a Vieste a Daniele Rosiello, a Vico del Gargano a Nicola Covella, a Manfredonia a Leonardo Taronna. «Stiamo lavorando anche negli altri Comuni- aggiungono i giovani forzisti – ma per i garganici è stato riservato spazio anche all’interno della direzione provinciale». A Maria Rosaria Zaf­farano di Vico del Gargano è toccata la delega al Welfare, Pari Opportunità, Scuola, Università e Agricoltura, a Matteo Marasco il tema del lavoro e della legalità’ e a Leonardo Ricucci di San Giovanni Rotondo il vice coordinamento provinciale per l’area Gargano. Ci saranno altri tre vice coordinatori in rappresentanza delle tre altrettante grandi aree della provincia: Alto Tavoliere, Basso Tavoliere e Monti Dauni. Nei prossimi giorni sarà definita l’intera squadra provinciale, dalla direzione ai vari coordinamenti cittadini, la direzione potrebbe essere pronta in contemporanea con la designazione della squadra provinciale del partito, che a giorni dovrà essere resa nota dall’on. Luigi Vitali, neo commissario regio­nale di FI. «Il lavoro che stiamo portando avanti è molto faticoso, considerato tutto quello che all’interno del nostro partito sta succedendo. Siamo consapevoli – con­cludono i giovani di FI che stiamo attraversando una fase estremamente delicata. D’accordo che un dibattito interno al nostro partito sia necessario, tuttavia rite­niamo che la prima cosa da salvaguardare sia l’unità di Forza Italia e la difesa di vent’anni di storia e di grande gloria che questa ha rappresentato per noi e per il nostro Paese, Dal nostro canto, lo diciamo da molto tempo, crediamo che se rilancio e ricambio generazionale deb­bano esserci, questo non può che passare dal movimento giovanile, ma ora siamo chiamati a concentrarci sulle regionali. Una partita molto importante. Abbiamo il compito di sradicare quella rete rossa che si è impos­sessata della nostra Puglia da ormai dieci anni e che l’ha danneggiata di lungo in largo. Ecco perché siamo con forza e determinazione a sostegno del professor Schit­tulli e metteremo in campo tutto il nostro impegno in ogni angolo della nostra provincia».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright