The news is by your side.

Regione/ Consorzi di Bonifica una legge per i debiti

5

Sì della giunta a uno schema di ddl. Ma potrebbe saltare.

 

 Un disegno di legge per sistemare la situazione debitoria dei consorzi di bo­nifica attraverso transazioni con i fornitori interessati. La giunta Vendola tenta l’impre­sa di fine legislatura, ben sapendo che lo schema di ddl approvato dall’esecutivo potrebbe non essere nemmeno esaminato in Consiglio: in via Capruzzi (oggi è in programma la conferenza dei capigruppo) sembra esserci l’intenzione di far svolgere solo un ultima riunione d’aula prima del rompete le righe elettorale. E comunque di escludere – an­che per evitare l’assalto alla diligenza con gli emendamenti – tutti gli «omnibus» predisposti dagli assessorati. Il disegno di legge proposto dall’assessore Fabrizio Nardoni e approvato ieri è com­posto da un solo articolo, e fotografa la situazione debitoria dei consorzi: si tratta di circa 335 mi­lioni, di cui 131 sono partite di giro nei confronti della stessa Regione. L’idea, per ri­portare gli enti (anche quelli non commissa­riati) all’opera­tività normale, è di consentire il commissario Giuseppanto­nio Stanco di chiudere transazioni con i fornitori, offren­do il pagamento in non meno di 5 anni dei  debiti accertati escludendo però interessi e spese.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright