The news is by your side.

Finalmente voce e tutela alle persone con disabilità

3

 Il Consiglio della Regione Puglia approva la legge a firma della consigliera Anna Nuzziello che istituisce l’Ufficio del Garante.

 

 E’ stata approvata dal Consiglio Regionale all’unanimità dei presenti (con 35 voti favorevoli, nessun contrario, nessun astenuto) la proposta di legge della consigliera regionale Anna Nuzziello che, modificando e integrando la legge regionale n.19/2006, istituisce l’Ufficio del Garante per le persone con disabilità su tutto il territorio pugliese.
Al termine della votazione la consigliera Nuzziello ha effettuato il suo intervento per sottolineare l’importanza di questa legge e per ringraziare sentitamente tutti i colleghi consiglieri e l’assessore alla Sanità, Donato Pentassuglia, per la disponibilità e la sensibilità mostrata a sostegno della mozione legislativa.
“Il senso della vita è guardarsi oltre specchio – ha sottolineato Anna Nuzziello –. Lo affermo, oltre che da cittadina e consigliera regionale, anche da madre di una meravigliosa ragazza down. La mia esperienza personale mi ha permesso, da 29 anni a questa parte, di avvicinarmi al mondo della disabilità, permettendomi, inoltre, di comprendere quanto sia importante ‘indossare le scarpe della diversità’ per aiutare a vincere le paure, le ansie, il senso di emarginazione che, al giorno d’oggi, influisce sulla sfera materiale ed emotiva delle persone con difficoltà. Ora, dunque, con l’istituzione di un Garante regionale che sappia innanzitutto ascoltare i bisogni di ognuno, tutelando i diritti e rimuovendo gli ostacoli per una vita libera e dignitosa – ha continuato la consigliera regionale – tutti i soggetti afflitti da disabilità e i loro cari potranno finalmente affermare a pieno titolo ‘Io ci sono, io esisto’. Nel ringraziare sentitamente tutti i colleghi in aula – ha concluso Anna Nuzziello – voglio ricordare loro quanto di positivo c’è nell’approvazione di una legge che rappresenta un grande traguardo per la Puglia e che pone la nostra regione in una posizione d’avanguardia a livello nazionale in tema di difesa dei diritti delle fasce più deboli, di coloro che non hanno voce”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright