The news is by your side.

Gabrielli a Foggia: “Pochi i fondi per il Gargano. Faremo il possibile”

27

Il Capo della Protezione civile a Foggia per un convegno all’Università.

 

 Il capo della Protezione civile a distanza di sei mesi dalla terribile alluvione che ha colpito il Gargano, è tornato in Capitanata ospite dell’Università di Foggia per il convegno nazionale Cives. Una giornata straordinaria per il prefetto toscano che ha ricevuto il sigillo d’ateneo per l’attività svolta e come segnale di apprezzamento per il frequente ricorso a tematiche sociali che il numero uno della Protezione civile auspica diventino dibattito dell’intero Paese. Durante il convegno al quale hanno preso parte anche gli assessori regionali Minervini e Di Gioia e il presidente del Consiglio comunale Miranda, sono stati illustrati gli ottimi risultati conseguiti dalla Protezione civile in Capitanata: dal mutuo soccorso durante i bombardamenti del 1943, alla guerra dei Balcani che portò il Centro di accoglienza di Birgo Mezzanone a ospitare fino a 2200 profughi, dalle tragedie di viale Giotto a Foggia all’emergenza incendi a Peschici, fino alla recente alluvione del settembre scorso sul Gargano. Ed è proprio su questo evento calamitoso che Gabrielli si è soffermato, tranquillizzando le popolazioni colpite. "Il Governo ha finalmente stanziato i fondi, non sono molti, ma serviranno a realizzare le prime opere di messa in sicurezza di un territorio malato dal punto di vista idrogeologico. La Protezione civile in Puglia c’è ed è tra le più attive d’Italia".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright