The news is by your side.

Verso le regionali/ Caos Forza Italia, Fitto: “escludere chi ha consenso è suicida”

3

Vitali: "Nessuno ci può dire come fare le liste".

 

 Alta tensione nel centrodestra . Schittulli non molla e va avanti per la sua strada, certo un pò seccato per la lotta fratricida all’interno di Forza Italia, ma determinato a concludere la sua avventura in vista delle elezioni di maggio. La giornata di ieri è trascorsa ancora tra i soliti botta e risposta tra fittiani e berlusconiani, con i primi che in Campania minacciano di non sostenere il  candidato di Forza Italia, il presidente uscente, Stefano Caldoro. In Puglia, invece, Fitto sostiene Schittulli ma continua ad attaccare Forza Italia: "Per le regionali, escludere chi ha consenso è suicida". Il commissario Vitali risponde. "Nessuno ci può dire come fare le liste. Questa cosa non esiste né in capo al candidato presidente né in capo agli alleati. Le liste le facciamo per vincere ma le facciamo con i criteri e metodi che sono stati acclarati nel nostro partito. Non abbiamo preclusioni nei confronti di nessuno. Sentiamo parlare di ‘fittiani’, ‘ricostruttori’, ma fino a questo momento nessuno ci ha chiesto la candidatura". "Quindi – per Vitali – stiamo parlando del nulla, di persone che probabilmente vogliono disaggregare il centrodestra e non ricompattarlo. Ne prendiamo atto e aspettiamo che i partiti nazionali ci dicano qual è la loro posizione". "Noi – aggiunge – abbiamo fatto i nostri passi e più di questo non possiamo fare. Abbiamo confermato sostegno al candidato che ci è stato proposto da Ncd e FdI, e quindi abbiamo fatto prevalere l’interesse della coalizione sulle aspettative di FI che poteva avere altri candidati". "Abbiamo aderito in maniera convinta e siamo ancora disponibili a sostenerlo", ha concluso Vitali secondo il quale "dall’altra parte ci vediamo porre delle condizioni che non si sono mai viste da nessuna parte".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright