The news is by your side.

Cagnano Varano/ “Sparviero” trovato il corpo del marinaio rumeno disperso

4

Era a bordo del motopesca garganico affondato nelle acque marchigiane.

 

 Li cercavano chissà dove i corpi dei due dispersi (tanto che era stato diramato nei giorni scorsi un avviso alla Capitaneria di’Porto di Ancona e alle Direzioni marit­time di Pescara e Bari) ed invece sono stati sempre lì, vicino allo scafo del relitto. Il quale – dopo l’inabissamento di undici giorni fa – giace ad una profondità di dodici metri, tra filari di cozze. Ripescato uno, ne resta un altro. Per ora quello recuperato -ad opera del personale del nucleo subacquei della Guardia costiera di San Benedetto del Tronto – è il corpo di Maroga Costeli, 35 anni. Costeli era vi­cino allo scafo dello Sparviero, il motopesca inabissatosi lo scorso 2 aprile al largo di Porto, Sant’El­pidio mentre prelevava cozze da un impianto (lavorava per la Euromitili una cooperativa di Ca­gnanoVarano). Con molta probabilità sarà nei paraggi an­che l’altro corpo, quello di Simion Vasile, 39 anni. La Capitaneria di porto fa sa­pere che la visibilità sul fondo è alquanto ridotta (50 cm) ed inol­tre sul punto del rinvenimento è presente una notevole quantità di mitili che al momento non permette di investigare l’area sot­tostante». Quindi le operazioni­che sonò tuttora in corso – si pre­sentano alquanto difficoltose. Costeli e Vasile sono i due di­spersi entrambi rumeni – della tragedia di undici giorni fa a due miglia dalla costa marchigiana che è costata la vita: complessi­vamente a quattro marittimi (oltre ai due dispersi, sono morti in ospedale dopo essere stati ripe­scati dai soccorsi Michele Fini, 24 anni-e il 19enne rumeno Gior­gio Viorel Torna). Due i soprav­vissuti: Aldo Leo, 37 anni, e Leo­nardo Coccia, 23 anni, coman­dante dello Sparviero. Vittime e superstiti sono tutti residenti a Cagnano Varano. Per Michele Fini e Giorgio Viorel Torna, l’autopsia nell’obi­torio di Civitanova Marche di mercoledì scorso – medico legale Antonio Tombolino – ha stabilito che sono morti per annegamento, per la tanta acqua ingerita e che l’ipotermia non è stata determi­nante nel decesso. Per i due si sono già tenuti – giovedì scor­so – i funerali. Fune­rali ai quali ha par­tecipato una folla commossa presso la chiesa di San Fran­cesco d’Assisi (il sin­daco Nicola Tava­glione ha proclama­to il lutto cittadino). In seguito alla tra­gedia l’armatore dello "Sparviero" Fernando Coccia, di Cagnano Varano (Foggia) e il ca­pitano Leonardo Coccia, suo fi­glio (uno dei superstiti) sono in­dagati per omicidio colposo plu­rimo, e il secondo anche per nau­fragio dalla Procura di Fermo. Intanto l’Ufficio circondariale marittimo di Civitanova Mar­che, titolare dell’inchiesta som­maria sul naufragio, sta comple­tando invece gli accertamenti sulla regolarità del carico di coz­ze issato a bordo (forse troppo pesante per le dimensioni della barca) e sulle modalità di assun­zione e preparazione professio­nale dell’equipaggio.

Francesco Trotta

 

 

 

 

 

 

 

—————————————————————————————————————-

Informazione pubblicitaria/ Scopri il nuovo Cestino Gran Convenienza FRUTTISSIMA

Da Fruttissima le occasioni che aspettavi.
Tanti differenti prodotti: dalla frutta, alla verdura al vino, patate, carote, legumi a prezzi all’ingrosso.

Occhio all’offerta di questi giorni: ogni 10 euro di spesa una confezione di acqua in omaggio

Nuovo Cash& Carry Fruttissima in via Bovio,6
I tuoi acquisti anticrisi.

Convenienza Fruttissima
Vieni a verificare…..in via Bovio a Vieste

————————————————————————————-


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright