The news is by your side.

Reporter della Tua Città/ Pace in terra agli uomini di buona volontà

9

Riceviamo e pubblichiamo.

 

 Le foto degli anfratti costieri lungo la costa a nord e a sud di Vieste scattate da volontari in avanscoperta in vista dell’imminente raccolta popolare di rifiuti nei dintorni di Vieste, invitano alla riflessione e chiamano in causa precise responsabilità.
La scorretta gestione dei rifiuti prodotti dagli impianti di molluschicoltura svilisce i comportamenti d’acquisto di turisti e residenti che prediligendo i molluschi italiani alimentano un fiorente comparto economico garantendo benessere a molte famiglie. Non solo frammenti di coloratissime calze di polipropilene e polietilene (le c.d. reste) ma anche cordame, boe e tubi in materiale plastico non biodegradabile che il mare riversa sulle nostre spiagge o più pericolosamente deposita sui fondali e che spesso sono ingeriti dalla fauna marina come ricordano le associazioni ambientaliste. Il polipropilene e il polietilene garantiscono vantaggi notevoli all’interno della filiera dei molluschi e per i consumatori  ma diventano un problema se non sono smaltiti a terra. Oltre al danno all’ecosistema marino anche la beffa: sia il polipropilene (PP), sia il polietilene (PE) sono perfettamente riciclabili essendo materiale plastico. Non sarebbe necessario invocare l’uso di reste in cotone biodegradabile, più costose, se gli operatori del settore smaltissero a terra i rifiuti derivanti dalla produzione di molluschi.
Sconcerta ritrovare sulle coste di Vieste (l’ultima segnalazione proviene dalla località Tufara), ma anche tra i blocchi del molo peschereccio che d’estate è una gigantesca discarica, quantitativi enormi di imballaggi per uso alimentare a base di polistirene, usati nel commercio ittico, pericolosi per la fauna marina soprattutto quando sono frantumati in piccoli pezzi. Anche il polistirene (PS) –pulito- è perfettamente riciclabile; problemi sorgono con le cassette usate, rotte o sporche, abbandonate in improvvisate discariche sulla terraferma o buttate a mare.
Le centinaia di volontari che affolleranno la spiagge di Vieste domenica 19 aprile lanciano un appello agli uomini di buona volontà, -operatori della filiera ittica, militari della Guardia Costiera, uomini degli enti e delle istituzioni locali e regionali- per un impegno comune a tutela del mare.

Lazzaro Santoro

 

 

 

—————————————————————————

Informazione pubblicitaria

Fai fruttare i tuoi piatti con l’operazione FRU-TTI-SSI-MA
La frutta e verdura freschissima direttamente in tavola nel tuo albergo, ristorante, villaggio turistico o comunità
Basta telefonare allo 0884/70-00-85 per scoprire un mondo di genuinità, freschezza e risparmio.

…occhio al cestino anticrisi

a Vieste in via Bovio  – il gran Risparmio è FRUTTISSIMA!!!

FIDATI…

Perché Fruttissima vende frutta e verdure con amore!

 

——————————————————————————————


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright