The news is by your side.

Elezioni regionali. Piemontese (PD): “Basta polemica sulla lista.

3

Priorità ai cittadini ed ai programmi per altri 10 anni di buongoverno” . Dichiarazione di Raffaele Piemontese, segretario provinciale del Partito Democratico di Capitanata

 

 Il contesto sociale in cui si svolgeranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio regionale e l’elezione del presidente della Regione Puglia è particolarmente drammatico in provincia di Foggia.
La recrudescenza della violenza criminale è forse la più allarmante evidenza del perdurare della gravissima crisi economica. Le cifre della disoccupazione e del taglio alla spesa pubblica per servizi esprimono con chiarezza quali e quante difficoltà saremo chiamati ad affrontare nonostante i 10 anni di buon governo del centrosinistra.
Abbiamo colto e vinto tante sfide ed è proprio partendo da quei risultati positivi come dalla riflessione sugli errori commessi che dobbiamo avviare un’altra stagione di buongoverno.

Il Partito Democratico si candida a guidare il governo della Regione Puglia con la forza che deriva dal consenso elettorale e dall’autorevolezza che discende dall’aver candidato alla Presidenza il proprio Segretario Regionale.
La crisi profonda del centrodestra, imploso e frantumato a causa delle contraddizioni politiche provocate dagli eccessi di leaderismo, ci consegna l’ulteriore responsabilità di una prevedibile riduzione dell’affluenza al voto. Antipolitica, sfiducia, qualunquismo rischiano di influenzare negativamente la valutazione di milioni di pugliesi sull’opportunità della partecipazione attiva alla campagna elettorale e al voto.
E’ indispensabile arginare questa deriva.

Il Partito Democratico deve assumere il compito di farlo mettendo a frutto le connessioni politiche e civiche che la positiva azione di governo della Puglia ha rinsaldato e ampliato.
A ciò servono la coesione interna e l’unità di intenti che in Capitanata stiamo costruendo dopo una faticosa stagione congressuale.
Le elezioni per il Consiglio regionale ci offrono l’opportunità di valorizzare le idee innovative che promuoveranno il protagonismo della nostra terra e di affidare la rappresentanza della nostra comunità a donne e uomini capaci di interpretare il cambiamento necessario.
Partendo da queste valutazioni, la Direzione provinciale del Partito Democratico di Capitanata ha composto la lista approvata dall’80% dei partecipanti alla discussione.
Le scelte effettuate sono il frutto del dibattito svoltosi nei Circoli e negli organismi politici provinciali, fondate sugli obiettivi indicati anche dal Segretario Regionale e candidato alla Presidenza della Regione Puglia.
Le istanze di genere, il rinnovamento della rappresentanza, l’apertura della lista alla società civile, la coerenza politica hanno caratterizzato il confronto per giungere alla individuazione delle candidature. Compresa quella del Segretario Provinciale del PSI, inserito nella nostra lista sulla scorta di un patto federativo nazionale già applicato alle scorse elezioni provinciali.

Le disponibilità offerte dal segretario dei Giovani Democratici e da un consigliere regionale uscente sono state valutate e non accolte all’esito della discussione democratica.
In quest’ultimo caso la Direzione cittadina del Partito Democratico di Foggia si è espressa
con un voto chiaro e indiscutibile, per nulla inficiato dalla partecipazione al voto dei componenti degli organismi di garanzia. Questi hanno offerto il proprio contributo in assoluta buona fede e pienamente legittimati da un deliberato della Commissione nazionale di Garanzia, riformato solo successivamente alla data della Direzione. In questo contesto, così difficile e delicato per tutti, il segretario cittadino del Pd di Foggia Mariano Rauseo ha condotto con equilibrio la fase consultiva approdando ad esiti del tutto legittimi e regolari, come sancito dalla Commissione Nazionale di Garanzia, guadagnando la piena e convinta fiducia degli organismi del PD.

In attesa che la Direzione regionale si riunisca e assuma la decisione definitiva sulla composizione della lista, evitiamo di provocare e alimentare polemiche divisive. Evitiamo di smorzare l’entusiasmo dei nostri militanti, di disorientare i nostri elettori e di sfiduciare
gli incerti.
Le vicende interne al Partito Democratico devono cedere il passo alle legittime istanze dei cittadini, alla passione politica delle donne e degli uomini che già sono impegnati ad organizzare e svolgere la campagna elettorale.
Il futuro della Capitanata e della Puglia è la nostra priorità. Oggi più di ieri. E noi sappiamo cosa e come fare per dimostrarlo e guadagnare la fiducia della maggioranza delle elettrici e degli elettori.

PD Foggia – 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright